Emergenza idrica a Messina: prosegue l’attività per la fornitura, nuovi numeri utili per l’assistenza ai cittadini

Prosegue l’emergenza idrica a Messina

Foto Andrea Di Grazia/LaPresse

Foto Andrea Di Grazia/LaPresse

Proseguono le attività coordinate dalla struttura del Commissario delegato per l’emergenza idrica a Messina finalizzate a garantire la fornitura d’acqua alla popolazione, a seguito del grave movimento franoso verificatosi nel comune di Calatabiano che ha danneggiato l’acquedotto Fiumefreddo. Per consentire alla popolazione di rifornirsi d’acqua, stanno operando attualmente trentaquattro autobotti sia nei punti fissi di distribuzione come indicati in tabella, sia muovendosi nel territorio interessato cittadino in raccordo con i presidenti delle circoscrizioni. Ospedali ed edifici pubblici continueranno ad essere approvvigionati con continuità per garantire l’erogazione dei servizi alla popolazione.

Grazie ai mezzi di rifornimento impiegati – messi a disposizione dall’Esercito Italiano, dai Vigili del Fuoco, dal Corpo Forestale della Regione Siciliana, dal Dipartimento regionale della protezione civile, dalla società di gestione dell’acquedotto, dal Comune di Messina e da alcuni comuni limitrofi – nella giornata di ieri sono stati distribuiti oltre 930 metri cubi di acqua. La struttura commissariale si avvale adesso di nuovi numeri telefonici istituiti in sostituzione di quelli precedentemente attivati dal Comune cui indirizzare le richieste per le diverse esigenze: Soggetti deboli  090-2985454, altre segnalazioni (privati, scuole)  090-2985455, fax 090-2985442.

Immagine