Dramma nel reggino: spazzata via la ferrovia ionica

I vigili del fuoco a Reggio Calabria hanno effettuato 200 interventi di soccorso: operazioni in corso ad Ardore, S. Ilario, Bovalino, Bianco e S. Lucia

SS106 maltempo (3)In Calabria oggi ancora “criticità rossa” idraulica e idrogeologica per la forte ondata di maltempo che ha colpito la regione nel fine settimana. La zona più colpita, come preannunciato, è stata quella ionica, dove la ferrovia tra Melito e Monasterace è stata spazzata via dall’acqua. Dato che anche la strada statale 106 ha subito smottamenti e danni rilevanti, Rete Ferroviaria Italiana non ha potuto istituire dei servizi sostitutivi diretti con autobus: i bus viaggiano comunque tra Reggio e Brancaleone e tra Bianco e Catanzaro lido.
Sulla fascia tirrenica invece non si segnalano problemi rilevanti né interruzioni sulla linea ferroviaria, ma solo rallentamenti con convogli che viaggiano a 30 km/h fra Bagnara e Villa San Giovanni Cannitello, sulla linea Paola-Reggio Calabria. I vigili del fuoco a Reggio Calabria hanno effettuato 200 interventi di soccorso: operazioni in corso ad Ardore, S. Ilario, Bovalino, Bianco e S. Lucia. A Ferruzzano un nucleo familiare di tre persone è stato salvato dai sommozzatori dei vigili del fuoco, dopo che essere rimasto intrappolato nella propria autovettura trascinata da un corso d’acqua. A Cosoleto una frana ha coinvolto un’abitazione, tratti in salvo dai vigili del fuoco i tre occupanti. Squadre al lavoro lungo la SS 106 Ionica, bloccata in diversi tratti. In appoggio al personale di Reggio Calabria, personale dei comandi dei vigili del fuoco di Cosenza, Catanzaro, Napoli, Avellino, Taranto e Potenza. Numerosi gli interventi per la messa in sicurezza delle case a Vibo Valentia, con lo sgombero precauzionale di una famiglia per l’inagibilità della propria abitazione. Centocinquanta in totale gli interventi effettuato nella provincia, 110 quelli nel territorio di Catanzaro.