Basket A2, Trapani-Viola 89-81: adesso è crisi totale per i neroarancio, serve una scossa

Altra sconfitta per la Viola in trasferta contro Trapani, adesso la situazione in casa neroarancio è pesantissima

viola 6La Viola dopo un inizio incoraggiante è reduce da tre sconfitte consecutive, i neroarancio nella trasferta di Siena hanno dimostrato il giusto atteggiamento nonostante la sconfitta rimediata. Dopo il rinvio della gara contro Roma, altra trasferta per la Bermè che affronta Trapani in una partita chiave per il proseguo del campionato, soprattutto dal punto di vista della fiducia. I padroni di casa hanno dimostrato di essere temibili davanti al pubblico amico, percorso inverso invece in trasferta, Benedetto avrà il compito trasmette le giuste motivazioni ai suoi. I neroarancio non potranno contare nuovamente su Austin Freeman alle prese con un infortunio e  nemmeno sull’ultimo arrivo Tony Dobbins che potrebbe esordire al PalaCalafiore contro Roma.

LA GARA – Come abitudine nelle ultime gare, partenza difficile per la squadra di Benedetto che subisce il primo break, i neroarancio non mollano e non vogliono fare scappare i padroni di casa, un canestro di Crosariol impatta il match. La partita prosegue sulla via dell’equilibrio, prova a spezzarlo Rullo con un canestro dalla lunga distanza. Continua il botta e risposta tra le due squadre, sorpasso di Trapani con un canestro di Tommasini, il primo quarto si chiude sul punteggio di 25-24. Il ritorno sul parquet è favorevole ai padroni di casa che trascinati da Ganeto si portano sul +10 al 15′, Trapani prova a scappare con Griffin che chiude con un canestro il secondo quarto. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 49-35.

Nel terzo quarto Trapani sembra controllare il match ma è solo un’illusione, la Viola aumenta l’intensità difensiva e con un importante break si riporta in piena partita. Trascinata da Brackins e Crosariol la squadra di Benedetto si porta a due possessi di distacco, una schiacciata di Crosariol firma il 62-57. Un canestro sulla sirena di Viaglianisi riporta entusiasmo alla squadra di casa che si trova in vantaggio di 8 punti. Il quarto periodo si apre con alcune ingenuità della Viola, Trapani allunga e i neroarancio sembrano nervosi. Brackins prova a suonare la carica, un canestro più fallo subito di Renzi, allontana gli ospiti. La Viola è in grande difficoltà in difesa e lascia troppi rimbalzi in attacco a Trapani. I padroni di casa ne approfittano e vincono 89-81.

TRAPANI: Mays 18, Renzi 13, Tommasini 6, Ganeto 20, Griffin 15, Gloria, Chessa 5, Molteni, Viglianisi 9, Filloy 3.

VIOLA: Costa 4, Mordente 8, Rullo 21, Crosariol 17, Brackins 25, Lupusor, Ghersetti 4, Pandolfi, Sindoni,