Azzerato il CdA di Ferrovie dello Stato

Il Consiglio di Amministrazione delle FS ha rassegnato le dimissioni nel corso della riunione del Board di questa mattina

TrenoSi è dimesso il Consiglio di Amministrazione al completo del Gruppo Ferrovie dello Stato. Tutti  i membri del CdA, preso atto della sfiducia di Palazzo Chigi, hanno rimesso il proprio mandato con la rassegna delle loro dimissioni e formale invio delle lettere , durante  la riunione di oggi 26 Novembre 2015. Automaticamente decadono quindi anche l’amministratore delegato Michele Mario Elia e il presidente Marcello Messori. Lo scontro interno fra Marcello Messori e Michele Elia, rispettivamente presidente e amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato ha quindi avuto un epilogo insolito con nessun vincitore e molto probabilmente due perdenti. Dopo la decisione del governo di procedere alla privatizzazione del gruppo FS,  secondo prime notizie della stampa , alla guida potrebbe ora andare Renato Mazzoncini, amministratore delegato della controllata di Fs Busitalia, che nel 2012  ha fatto l’accordo con l’allora sindaco di Firenze per la privatizzazione dell’azienda tranviaria fiorentina. Nella corsa al posto di Ad del Gruppo FS nel passato è stato fatto anche il nome  di  Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia, nato a Melito di Porto Salvo, nel reggino,  e laureato  nel 1986 in Economia e Commercio alla Luiss di Roma.

Domenico Crea