Alluvione Reggio, incontro in Prefettura [FOTO]

Prefettura (1)Si è tenuta questa mattina, presso la Prefettura di Reggio Calabria, una riunione del Centro di Coordinamento dei Soccorsi per una valutazione delle azioni compiute e da compiere nel fronteggiare i danni causati dagli eventi alluvionali che hanno colpito il territorio nelle scorse settimane. L’incontro, presieduto dal Prefetto Claudio Sammartino ha visto la presenza del presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, del presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, del capo della Protezione Civile regionale, Carlo Tansi, dei rappresentanti delle forze dell’Ordine, dei sindaci, dei rappresentanti di Rfi, Trenitalia, Anas e del Genio Militare.  Durante la riunione si è fatto il punto sulle operazioni di intervento constatando come, in un tempo assolutamente limitato rispetto alla gravità dei danni subiti dalle vie di collegamento stradali e ferroviarie e grazie ad uno sforzo sinergico tra istituzioni e forze dell’Ordine, nei paesi colpiti dal maltempo non vi siano condizioni di isolamento per i cittadini e la situazione degli edifici pubblici e delle civili abitazioni è tornata alla normalità, salvo per i casi in cui si è resa necessaria l’evacuazione degli stessi e per i quali si sta programmando la messa in sicurezza.  Le principali arterie di comunicazione viaria e ferroviaria risultano essere state riattivate in tempi record, nel caso del transito dei treni sulla linea ionica già meno di dieci giorni dopo l’alluvione i collegamenti risultavano nuovamente disponibili.

Su precisa sollecitazione del presidente OliveriPrefettura (2)o, i Comuni stanno completando le schede contenenti i fabbisogni per il ripristino di strutture e infrastrutture danneggiate che consentiranno al Governo di stanziare le risorse necessarie.  Mario Oliverio, ancora una volta presente per seguire personalmente l’evolversi della situazione di emergenza, ha voluto ringraziare i presenti al tavolo per la fondamentale sinergia con la quale si è gestita la fase immediatamente successiva agli eventi alluvionali. “Una sinergia che ha permesso alle istituzioni ed alle forze dell’Ordine -ha dichiarato il presidente- di rispondere con prontezza e risolutività alle esigenze dei cittadini. Continueremo ad agire con azioni coordinate e contemporanee per riportare la normalità nei territori colpiti dal maltempo, ma soprattutto per far sì che il rischio di dissesto idrogeologico venga attenuato quanto più possibile attraverso la prevenzione e la programmazione”.