Alluvione nel reggino: “un evento di portata storica”, famiglie ancora isolate

Il prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, ha reso noto che vi sono ancora famiglie isolate nella provincia

alluvione calabriaIl caso della Protezione Civile regionale, Carlo Tansi, ha definito l’evento alluvionale che ha colpito la Calabria lo scorso fine settimana: ”Un evento di portata storica, eccezionale. Sono caduti più millimetri di pioggia di quanta ne è caduta in eventi simili in altre regioni, più della metà di quanta pioggia cade in un anno. E’ stato un evento “come quelli degli anni ’70 e ’50 che ricorda il territorio del reggino”. Inoltre sono stati disposti controlli preventivi a campione nei centri maggiormente colpiti. Le frane hanno creato ”un problema nel problema” rispetto alle discariche. I casi critici sono rappresentati da una frana che ha parzialmente interessato la discarica di Casignana, a Sambatello sono stati rilevati problemi di tipo idraulico, mentre a Platì in località Pirale ci sono danni ingenti che dovranno essere circoscritti. Tansi esclude criticità dall’impianto di Sambatello che si trova a poca distanza dal centro abitato di Reggio Calabria.

Il prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, ha reso noto che vi sono ancora famiglie isolate nella provincia: la situazione è ancora molto critica. A Palizzi Marina è stato ripristinato il rifornimento idrico potabile anche se ci sono ancora perdite e danni alla rete fognaria; a Ferruzzano è stata aperta la viabilità secondaria destinata all’emergenza: a Bruzzano Zeffirio, è stata individuata la viabilità d’emergenza e la Sp 68 verrà riaperta al traffico probabilmente durante la prossima settimana. Caulonia Marina è ancora isolata. In tutti i Comuni in difficoltà, l’erogazione dell’acqua avviene mediante autobotti.