Allarme terrorismo a Reggio Calabria, intensificate attività di controllo e vigilanza in vista del Giubileo

Allarme terrorismo a Reggio, riunione in Prefettura per nuove misure di prevenzione in vista delle manifestazioni del Giubileo

prefettura_reggiocPresieduta dal prefetto Claudio Sammartino si è svolta stamattina in Prefettura una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Reggio Calabria. L’incontro fa seguito ad altre sedute alle quali hanno partecipato il Procuratore della Repubblica, titolare della Direzione distrettuale antimafia, il questore e i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di finanza. Si è proceduto a un esame congiunto delle misure di prevenzione e vigilanza del territorio già intensificate a seguito degli i eventi che hanno interessato la Francia e il Belgio.

polizia reggio auto nuova (2)In particolare sono stati implementati i servizi di vigilanza del territorio in tutti i quadranti della provincia, sono già in atto posti di controllo rinforzati e posti di blocco improntati alla massima visibilità e svolti in modalità interforze, in ogni ora della giornata. Negli ambiti cittadini, soprattutto a Reggio Calabria e nei maggiori luoghi di aggregazione, sono già operative pattuglie appiedate e unità cinofile. Sono stati, fra gli altri, ulteriormente potenziati i servizi di prevenzione e controllo nei luoghi maggiormente frequentati, con una particolare attenzione ai trasporti. Tali attività saranno implementate in occasione delle manifestazioni che si svolgeranno in provincia in concomitanza con il giubileo straordinario per garantire la massima tutela dei cittadini e il regolare e sereno svolgimento delle iniziative religiose. Sono state raggiunte specifiche intese con l’arcivescovo di Reggio Calabria-Bova e con gli altri vescovi della provincia per un coinvolgimento collaborativo delle diocesi nell’attività di preparazione e comunicazione delle iniziative.

polizia reggio auto nuova (2)In particolare il prefetto e il questore hanno costituito un tavolo tecnico in questura al quale parteciperanno i referenti delle diocesi per monitorare l’andamento delle iniziative e degli eventi e l’efficacia dei servizi pianificati nell’arco di tutto l’anno giubilare. All’incontro hanno partecipato il direttore marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, il direttore dell’Enac, i responsabili di Rete ferroviaria italiana e di Trenitalia. Nell’ambito delle iniziative di prevenzione e vigilanza del territorio già in atto, verranno organizzate specifiche esercitazioni per testare l’efficienza del sistema operativo e informativo nonchè la capacità di risposta in relazione a potenziali scenari delle componenti delle Istituzioni dei diversi settori interessati.