Alì Terme, ennesima frana al Capo: una situazione di pericolo costante

Il vice-sindaco non ha dubbi ed usa un paragone simbolico: passare da quel tratto è finire nel mirino della roulette russa

franaL’ennesima frana si è registrata, nella serata di ieri, all’altezza di Capo Alì. I massi del costone sono rovinati sulla Statale 114, ostruendola e mettendo a repentaglio la vita degli automobilisti in transito. Ancora una volta è stata la fortuna ad arginare i rischi per l’incolumità della cittadinanza, ma la frequenza degli smottamenti spaventa tanto la popolazione quanto le autorità. Passare da quel tratto, secondo il vice-sindaco del comune rivierasco Pietro Briguglio, è come sottoporsi “ad una roulette russa“, un’immagine metaforica che ben rende l’idea rispetto ai timori e alla frustrazione di chi vede il territorio abbandonato. Nella mattinata odierna il personale dell’Anas, affiancato ai tecnici della Protezione Civile, interverrà nel tratto interessato.