Un reggino candidato a governare l’Argentina [NOME e FOTO]

C’è anche un reggino tra i papabili presidenti dell’Argentina: si chiama Mauricio Macri ed ha origini di Siderno

macri

C’è anche un reggino, Mauricio Macri, tra i candidati per governare l’Argentina. Macri, come indica chiaramente il suo cognome, è un ingegnere 55enne originario di Siderno, figlio di uno degli uomini più importanti dell’Argentina, Franco Macri, imprenditore del settore automobilistico e degli appalti. Candidato con la coalizione di centro/destra, già sindaco di Buenos Aires, è noto alle cronache rosa e del gossip e calcistiche per le sue due più grandi passioni: le donne e il calcio. La sua vita è stata ricca di sorprese, anche negative: nel 1991 è stato sequestrato da una banda di rapitori che lo rilasciarono dopo due settimane dopo il pagamento di un costoso riscatto. Nel dicembre 1995 è diventato presidente del Boca Juniors, la principale squadra calcistica argentina dove attualmente milita l’ex juventino Tevez e dove ha giocato l’essenza del calcio Diego Armando Maradona.

La cosa paradossale delle elezioni presidenziali è che gli argentini dovranno scegliere tra tre italiani: Daniel Scioli, del Frente para la Victoria, che rappresenta la continuità con l’attuale governo di Kirchner, Sergio Massa della coalizione “Una” ed appunto Mauricio Macri per il centro/destra.

Mauricio Macri