Sicilia: spara al rivale al culmine di una lite, fermato

fucileLa polizia ha fermato a Trapani Vito Criscenti, 19 anni, indagato per avere ferito a colpi di fucile, lo scorso 8 ottobre, Giuseppe Messina, al culmine di una lite per futili motivi avvenuta nel quartiere Palma. Il provvedimento giunge a conclusione delle indagini ed e’ stato emesso dal sostituto procuratore Sara Morri. La vittima – secondo una ricostruzione degli inquirenti – pare avesse chiesto il pagamento di una somma di denaro per lavori di giardinaggio effettuati nelle aiuole del condominio di Criscenti. Una lite poi degenerata e, nella tarda serata dell’8 ottobre, Criscenti avrebbe atteso il rientro di Messina nella sua abitazione e gli avrebbe sparato procurandogli lesioni multiple agli arti superiori ed inferiori. L’arma, un fucile da caccia, e’ stato rinvenuto in un magazzino nella disponibilita’ dell’indagato. L’uomo si era reso irreperibile ma la polizia lo ha adesso rintracciato e posto in stato di fermo.