Sepolte al cimitero di Patti quattro salme di migranti

12109298_10207818796537802_1519205328253446514_nQuattro salme di migranti sono state tumulate oggi al Cimitero di Patti. Il sindaco Mauro Aquino, accogliendo totalmente la richiesta del Prefetto di Messina, nei giorni scorsi aveva dato la disponibilità a far tumulare, nel cimitero cittadino, le salme di 4 annegati durante il naufragio di Lampedusa dell’ottobre 2013. Il sindaco Aquino ha messo a disposzione 4 loculi e nella giornata odierna si è proceduto alla sepoltura delle vittime.  Un gesto di umana pietà quello dell’Amministrazione pattese.  Un segnale importante di solidarietà che mette anche una pezza sulla normativa vigente. Infatti – così come dichiara il sindaco “quella in vigore nel nostro stato prescrive che il rimpatrio all’estero di eventuali vittime in territorio italiano possa avvenire solo in seguito all’identificazione e ad un’esplicita richiesta dei parenti. Ma queste sono vittime senza un nome. Solo numeri incisi su una placca. Di certo qui si ha solo il numero dei cadaveri che il mare restituisce”.