San Luca (Rc): sequestrata una costruzione abusiva [FOTO]

Abusivismo edilizio: una persona denunciata e sequestro di una costruzione abusiva in legno all’interno dell’ area naturale protetta del parco nazionale d’Aspromonte

Abusivismo San LucaIl personale del Comando Stazione del Corpo Forestale di San Luca, nel corso di un servizio di controllo del territorio, notava la presenza di una costruzione in itinere nella località Montalto in agro del comune di San Luca (RC). Nel lotto di terreno, di proprietà di P.D. di anni 44 nato a Locri e residente a Bovalino è stato riscontrato che era in atto una costruzione abusiva di una fabbricato in legno a pianta rettangolare avente metri cinque di larghezza, metri 4 quattro di lunghezza e una copertura in lamiera coibentata con tetto a due spioventi e con altezza da terra che andava da metri 3,60 a metri 5,20. Verificando le coordinate GPS, è stato riscontrato che il manufatto era ricadente all’interno del perimetro del Parco Nazionale dell’Aspromonte, sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale e a vincolo idrogeologico ed è stato accertato, che i lavori per la realizzazione del manufatto, erano stati eseguiti senza alcuna documentazione necessaria in quella specifica località , comportano un’alterazione rilevante e definitiva dell’assetto urbanistico territoriale della zona, anche perché inserita nel contesto di un secolare bosco di faggio. Inoltre la struttura è stata utilizzata per la somministrazione al pubblico di cibi e bevande. Per tali motivi, si è proceduto al sequestro del fabbricato oltre che alla denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri del proprietario del terreno per violazione della normativa urbanistica- edilizia (L. 380/2001), paesaggistico-ambientale ( D.lgs. n. 42/2004) e della Legge quadro sulle aree protette ( L. n. 394/91) .