Rosarno (Rc): inaugurata una lotta contro chi abbandona lungo le strade i sacchetti dell’immondizia

Rosarno (1)Continua l’operato della Polizia Municipale di Rosarno, che sotto la guida del Comandante Dott. Angelo D’Ascola ha inaugurato una lotta senza quartiere a chi, dimostrando ben poco senso civico e rispetto per il prossimo, si ostina nell’abbandonare lungo le strade i sacchetti dell’immondizia. Stretta sui controlli anche per quel che riguarda chi non rispetta le regole e le tempistiche previste per effettuare la raccolta differenziata. Oltre alle tante segnalazioni pervenute, la polizia municipale, ha intensificato gli sforzi al fine di contrastare lo scarso senso civico di una sparuta minoranza di cittadini rosarnesi. E’ il comandante Angelo D’Ascola a fornire un quadro preciso della situazione: “ Un’azione molto decisa dunque quella della polizia, resasi necessaria dall’effettivo degrado scaturente da una pratica scorretta e che, specie nei centri abitati, rischia di peggiorare sensibilmente la qualità della vita quotidiana di tanti cittadini. Sul tema il Dott. D’Ascola ha ricordato che “la finalità di tali controlli non è solo quella di sanzionare i trasgressori, ma anche di far sì che la diminuzione degli abbandoni e il rispetto delle regole portino a una minore spesa per la collettività, in quanto l’amministrazione comunale deve, in ogni caso, farsi carico delle spese di rimozione e smaltimento dei rifiuti”.Con lo svolgimento di servizi mirati sono state rilevate e contestate ai trasgressori violazioni su diverse aree, tra l’altro molto frequentate, a differenza di certi luoghi più periferici, dove i responsabili contano di farla franca. Abbiamo contestato violazioni che vanno dall’ abbandono incontrollato di rifiuti, al lancio del sacchetto da autovetture in movimento”. 

Rosarno (2)