Rogliano (Cs): già 300 adesioni per il Fondo di solidarietà familiare

Ad oggi, il 67,4 per cento dei firmatari è rappresentato da uomini mentre il rimanente 32,6% da donne. La soddisfazione dei promotori Rocco Calabrò (Partecipa Rogliano) e Cristina Guzzo (Da adesso in poi)

gazebo 3Sono 292, ad oggi, i roglianesi che hanno sottoscritto la cartolina di adesione per proporre l’istituzione del fondo di solidarietà comunale, quale risposta concreta al disagio economico e sociale che colpisce numerosi  nuclei familiari nella città del Savuto. Una proposta lanciata, nei giorni scorsi, da “Partecipa Rogliano”, espressione locale del movimento Partecipa Calabria e dal gruppo “Da adesso in poi”. E’ da quartier generale dei promotori è palpabile la soddisfazione per la convinta presenza dei cittadini al gazebo allestito appositamente per la raccolta delle firme.   «La partecipazione dei roglianesi alla nostra iniziativa – dichiarano Rocco Calabrò di “Partecipa Rogliano” e Cristina Guzzo di “Da adesso in poi” – conferma che la comunità crede in una città solidale al di là delle appartenenze politiche. Incassato il successo della prima fase, siamo convinti che, in occasione del prossimo punto di adesione che sarà allestito il prossimo 15 novembre, ai cittadini convinti di sottoscrivere la nostra proposta, si uniranno anche tutti i soggetti politici ed istituzionali – concludono Rocco Calabrò e Cristina Guzzo – che hanno a cuore il sostegno alle famiglie roglianesi e il miglioramento della qualità della vita della nostra città». Per aderire alla proposta – precisa in conclusione la nota stampa – sarà possibile firmare anche online attraverso il social facebook o collegandosi direttamente al sito www.partecipacalabria.com.