Roghudi (Rc), don Zampaglione: “la festa di Halloween è l’adorazione a Satana”

HallowenLa festa di Halloween è ormai alle porte. I negozi, in questo periodo sono addobbati con fantasmi, zucche e pipistrelli, bambini che si travestono e che vanno di casa in casa a chiedere “dolcetto o scherzetto”. La festa che affonda le sue origini nelle tradizioni celtiche pre-cristiane, negli anni diventata molto commerciale, e’ tipica dei paesi anglosassoni (specialmente negli Stati Uniti) e da circa 10 anni e’ diventata di moda in Italia. E a questa moda, c’e’ chi aderisce e chi no. Navigando sul web e’ facile trovare articoli, video, messaggi , che propongono gesti alternativi che richiamano alla fede cattolica e che ricordano di celebrare il 1 Novembre come festa di ” TUTTI I SANTI”. “Ogni famiglia deve sapere – afferma don Giovanni Zampaglione -che la festa di Halloween – e’ l’adorazione a Satana e il suo scopo e’ quello di offuscare la Solennita’ di tutti i Santi che celebriamo il 1 novembre e di scompaginare i piani di Dio. Su facebook e whatsapp sta circolando l’invito (una specie di catena) a pubblicare sulla propria bacheca, o come foto o come profilo, l’immagine del proprio Santo preferito. Come Comunita’ di Roghudi -prosegue don Giovanni Zampaglione- ci siamo attivati e per tenere alta la nostra fede e non lasciarci fuorviare da moda o altro faremo un momento di preghiera ( aperto a chiunque voglia partecipare) giorno 31 ottobre alle ore 20:30 . Chi non potesse partecipare l’invito in tale giorno ad accendere una candela sulla propria finestra e a recitare una preghiera . E permettetemi di dire ad ognuno : USIAMO LA TESTA E NON…..LA ZUCCA”, conclude il parroco.