Regione Calabria, grillini in piazza a Catanzaro: “Oliverio inibito grazie a noi”

catanzaro di battistaIl Movimento 5 Stelle si mobilita e sceglie la piazza di Catanzaro per una manifestazione con la gestione della Regione e della sanita’ in Calabria. Nel corso dell’iniziativa e’ stato ribadito che “bisogna capire se i calabresi sono pronti a tagliare con il passato”. I parlamentari e gli attivisti del Movimento calabrese si sono ritrovati in piazza per partecipare all’iniziativa “MandiamoliacasaAdesso”. Tra i big pentastellati c’erano anche il vicepresidente della Camera dei Deputati, Luigi Di Maio, ed il deputato Alessandro Di Battista. Nel corso dell’iniziativa, Di Maio ha evidenziato che “il Pd usa la sanita’ come un bancomat. Parliamo di amministratori che non hanno a cuore la sanita’ ma che pensano solo di sistemare qualche trombato della politica, qualche amico o ex sindaco. L’Anac ha inibito il Governatore Oliverio grazie a noi ed alle nostre denunce. In Calabria l’alternativa per i dirigenti delle Asl e’ quella di un concorso e non della scelta diretta. Bisogna capire se i calabresi sono pronti a tagliare con il passato e con i signorotti a capo delle Asl che hanno i loro giri di voti e clientele. In Calabria si specula sulla sanita’, se Renzi fosse una persona perbene avrebbe messo fuori dal partito gli amministratori interdetti”. Di Battista ha poi rincarato la dose aggiungendo che “abbiamo dimostrato che Oliverio ha commesso degli atti illegittimi. Ma un Governatore che lo fa come puo’ avere il coraggio di sedersi ancora sullo scranno da presidente? Chi fa delle nomine illegittime dovrebbe sparire, vergognarsi e chiedere scusa”. Di Battista, facendo riferimento ai danni provocati dal maltempo, ha detto che “in Calabria ogni volta che piove c’e’ il rischio che scappi il morto. Le nostre inchieste ci hanno fatto capire che dei 9 miliardi promessi da Renzi da utilizzare per il dissesto idrogeologico sono stati spesi solo 50 milioni”.