Reggio: sbarco di 717 migranti del 6 ottobre scorso, arrestato scafista tunisino

arresti-manetteA conclusione di serrate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, Direzione Distrettuale Antimafia, in data 06.10.2015 la Squadra Mobile reggina ha sottoposto a fermo di indiziato di delitto il cittadino tunisino BEN FRAJ Aymen, (cl. 84), che aveva condotto l’imbarcazione sulla quale viaggiavano 335 dei 717 cittadini extracomunitari sbarcati in questo centro nella stessa data. Al soggetto fermato è stato contestato il reato di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nel territorio dello Stato italiano, con le aggravanti di aver consentito l’ingresso di più di cinque persone; di aver esposto le persone trasportate a pericolo per la vita o per l’incolumità; di aver sottoposto le persone a trattamento inumano o degradante; di aver commesso il fatto allo scopo di trarre profitto, anche indiretto. All’esito del giudizio, avvenuto nella giornata di ieri 9 ottobre 2015, il G.I.P. presso il Tribunale di Reggio Calabria ha convalidato il fermo a carico di BEN FRAJ Aymen, (cl. 84) ed ha emesso nei suoi confronti la misura della custodia cautelare in carcere. Proseguono le indagini per l’identificazione degli organizzatori, dei finanziatori e degli altri complici del traffico di esseri umani.