Reggio, sabato la IX “Giornata nazionale dello sport paralimpico”

ParalimpicoReggio Calabria si appresta ad essere sede, in contemporanea alle città di Pisa e Salerno, della IX Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico, organizzata dal Comitato italiano paralimpico e dalla Fondazione italiana paralimpica, in collaborazione con l’Inail, il Comune e la Provincia e l’Ufficio scolastico regionale. Appuntamento il 3 ottobre, quindi, quando, alle 9, 15 all’Arena Ciccio Franco, si accenderà la fiaccola olimpica. Location dell’iniziativa il lungomare Falcomatà che, per l’occasione, si animerà di una serie di attività sportive ed ospiterà tanti testimonial calabresi: gli atleti della Nemo Cosenza (Giordano, Cutello, Salerno e Aloe) medaglia di bronzo agli italiani assoluti del 2014 nella staffetta 4×50 stile libero; Roberta Cogliandro e Ilaria D’Anna, atlete basket in carrozzina protagoniste di campionati europei; Anna Barbaro, di Reggio Calabria, prima non vedente della storia a partecipare alla traversata dello Stretto, nonché campionessa regionale Finp e campionessa italiana nuoto in acque libere 2015. Ed ancora Raffaella Battaglia per la specialità sitting volley, Salvatore Parisi, Emanuele Nicolò, Pasquale De Masi e Giusy Albano. Tra gli ospiti d’eccezione spiccano Massimo Dighe, Olimpionico di Vela ed Eleonora De Paolis, Azzurra di Canottaggio. In azione, quindi, con le discipline Fisdir e Fispes, con l’atletica leggera, la vela, la scherma, la pallacanestro ed, inoltre, sitting volley, tiro con l’arco, tennis tavolo, pesistica, bocce, nuoto paralimpico, torball. Insomma una vera e propria festa da vivere insieme, perchè “insieme – spiega il componente del coordinamento tecnico della Giornata Giuseppe Laface – è la parola d’ordine e la missione del Cip per riuscire a dare nuova speranza di vita attiva tramite lo sport inclusivo che vede tutti gli atleti uguali nel praticare qualsiasi tipo di disciplina a patto che siano messi nelle giuste e dignitose condizioni per poterlo praticare”. Un coinvolgimento corale, “un evento pensato anche per le tante associazioni di volontariato che con entusiasmo hanno aderito alla manifestazione”, come spiega Fabio Giordano del coordinamento tecnico. “Aprirsi al territorio – sottolinea inoltre – nella speranza che questa giornata possa divenire volano per la crescita della cultura sportiva nel reggino e sia esempio volto a far nascere importanti sinergie dando dignità allo sport paralimpico in particolare, quale strumento al servizio del corretto ed equilibrato sviluppo della persona con disabilità”. La mattinata, nel corso della quale è prevista anche un’esibizione di Danza Ability a cura dell’Agiduemila, scorrerà all’insegna dello slogan ‘Grinta da vendere’ e sulle corde di un momento intenso da vivere per favorire l’integrazione e superare le barriere.