Reggio, nuovo scippo alla città dei Bronzi: il Governo Renzi taglia 6 milioni di euro

La Legge di stabilità 2016 è implacabile per Reggio: Renzi ha tagliato 6 milioni di euro nel triennio dal 2017-2019

renzi-falcomatà-4

I vari viaggi del sindaco di Reggio a Roma alla corte del governo del suo stesso partito, il Pd, non ha sortito grandi effetti positivi per Reggio ed i reggini. Renzi, con la Legge di Stabilità 2016, è stato implacabile, senza pietà con l’”amico” Falcomatà: nella bozza è presente un taglio di 6 milioni di euro nel triennio 2017-2019 per la città dei Bronzi. Un modo chiaro ed esplicito per dire: “chissenefrega di Reggio Città Metropolitana”. Eppure grandi erano stati le rassicurazioni di Renzi nella sua venuta in città di vari mesi fa: “investiremo sul Sud e sulla Calabria in particolare”, ma di fatto il taglio verticale non propone nulla di buono. C’è da augurarsi che i deputati ed i senatori reggini e calabresi possano far sentire la voce di Reggio e dei reggini indignati per l’ennesimo scippo. Anzi, le già dissestate casse della città avranno maggiori difficoltà e sicuramente non sarà facile per l’amministrazione comunale far quadrare i conti. E di mezzo, come sempre, ci andranno i cittadini…….