Reggio, lettera aperta all’ex presidente della Sogas

aeroporto dello stretto

Lettera aperta di Francesco CalabròLucia Della Spina, Responsabili scientifici del Laboratorio di valutazioni economico-estimative LaborEst, Università Mediterranea di Reggio Calabria, all’ex presidente Sogas:

Gentile Presidente,

nei giorni scorsi abbiamo appreso con profonda amarezza la notizia del ripristino del collegamento diretto con l’aeroporto, tramite bus, da Messina via Villa San Giovanni. L’amarezza non è dovuta al provvedimento in sé, che non può che rallegrarci: esso conferma, infatti, la bontà delle indicazioni emerse nel corso del piccolo esperimento condotto dal LaborEst, in partenariato con l’Osservatorio Città Metropolitana “Edoardo Mollica”, la CISL e Confindustria, il 21 ottobre 2014; esperimento sul quale, tra l’altro Lei aveva anche pubblicamente e immediatamente espresso apprezzamento, annunciando che in pochi giorni sarebbero state sviluppate nuove sinergie, per implementare anche le altre soluzioni che il LaborEst aveva sviluppato in anni di ricerche. L’esperimento, infatti, aveva confermato un dato già noto agli addetti ai lavori, e cioè che con questo sistema un utente messinese può raggiungere comodamente il nostro aeroporto in appena 45 minuti e senza fastidiosi cambi di mezzo di trasporto, rendendolo appetibile sotto questo profilo rispetto a quello di Catania. Il dato drammatico che occorre registrare e che causa profonda amarezza è il tempo impiegato dalla SOGAS per tradurre in atti amministrativi le indicazioni suggerite dal LaborEst: 11 mesi! Cosa ha impedito di dare risposte più tempestive? E come mai solo ora il risveglio? Non è dato sapere, anche perché dopo le telefonate del giorno dopo l’esperimento, è calato un silenzio assordante su tutta la vicenda. Se questi sono i tempi con i quali la SOGAS ritiene di dover adottare i provvedimenti necessari a far uscire dalla grave crisi l’aeroporto Tito Minniti, il LaborEst non può continuare a mantenere la disponibilità offerta allora. Non siamo più interessati a stabilire rapporti con soggetti che operano con queste modalità: ovviamente per il bene della nostra città saremo sempre pronti a rinnovare la piena e incondizionata disponibilità a supportare il soggetto gestore dell’aeroporto, SOGAS o altro, solo in presenza di un cambio di management.

Francesco Calabrò, Lucia Della Spina

Responsabili scientifici del Laboratorio di valutazioni economico-estimative LaborEst, Università Mediterranea di Reggio Calabria