Reggio, l’appello per lo svincolo di San Leo: “non possiamo più rinviare”

ReggioRitengo non sia più procrastinabile la risoluzione dell’annosa problematica relativa allo svincolo di San Leo oggetto di continui allagamenti con seri rischi per l’incolumità di persone/cose e continui esborsi per le già esangui casse comunali a titolo di risarcimento del danno“. Lo afferma in una nota il  Capogruppo del Partito Socialista Italiano Antonio Ruvolo.

“Ho formalmente chiesto al Presidente della Commissione “Assetto del Territorio”, ing. Giuseppe Sera, una urgente convocazione dell’organismo e di tutti i soggetti interessati. Con lo stesso e l’assessore agli LLPP Angela Marcianò abbiamo già avuto modo di discutere della situazione dello svincolo di San Leo e siamo concordi sulla necessità che la problematica vada affrontata anche attraverso l’apertura di un tavolo tecnico permanente. E’ oramai palese che gli interventi di manutenzione ordinaria non siano sufficienti. Gli errori progettuali, l’inedia delle precedenti amministrazioni ed i beceri interessi di “bottega”, non possono ricadere su un’intera comunità e su quanti percorrono, ignari del grande pericolo, quel tratto di strada.

“Solo una fortunata casistica  ha finora registrato danni a cose e non a persone ma non possiamo sempre affidarci alla fortuna. Nella mia qualità di consigliere comunale, ma anche di delegato alla Protezione Civile, porrò tutta la mia attenzione affinché sia chiusa questa vergognosa pagina di pessima gestione amministrativa”.