Reggio, il prossimo 3 maggio in città la “Giornata delle vittime di mafia e terrorismo”

Reggio Calabria dall'altoLa Giornata della memoria dei giornalisti uccisi da mafie e terrorismo si svolgera’ il 3 maggio prossimo a Reggio Calabria in collegamento con la Giornata per la liberta’ dell’informazione indetta dall’Onu. Lo ha deciso la Giunta nazionale dell’Unci, l’Unione nazionale dei cronisti italiani, riunitasi a Roma nella sede della Fnsi. “La manifestazione, giunta alla nona edizione – e’ detto in un comunicato – ha l’intento di ricordare l’esempio di chi ha pagato con la vita il desiderio di informare, di raccontare anche e soprattutto quello che e’ scomodo, quello che non si deve dire. Uomini e donne morti ‘sul campo’ dell’informazione. Uccisi perche’ scomodi, perche’ hanno saputo raccontare con immagini e parole quello che andava taciuto. La Giornata serve anche a sostenere i troppi giornalisti che ancora oggi subiscono intimidazioni e minacce per assolvere al diritto-dovere di informare in modo corretto, completo e tempestivo i cittadini”. “I giornalisti caduti o feriti nel compimento del loro dovere professionale – conclude l’Unci – saranno ricordati attraverso le testimonianze di familiari e dei colleghi che li hanno conosciuti”.