Reggio, domani la cerimonia di consegna del “Premio Ippocrate”

medicoTorna il tradizionale appuntamento con il Premio Ippocrate presso la sala convegni dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Reggio Calabria. La prestigiosa kermesse, promossa dall’Ordine dei Medici reggino con il patrocinio della Presidenza e della Giunta Regionale della Calabria, della Provincia e del Comune di Reggio Calabria, si avvarrà della presenza delle più alte cariche istituzionali e vivrà il suo momento topico nella consegna del premio ”Ippocrate” per il progresso scientifico e sociale in calendario per domenica prossima, 4 ottobre, alle ore sedici. Il Premio, insignito della medaglia d’argento del Presidente della Repubblica e dell’Alto Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, giunto alla ottava edizione, è rivolto, a norma di regolamento, a Personalità del mondo della Medicina, della ricerca, della cultura in genere e della società civile, che abbiano contribuito significativamente alla pace, allo sviluppo, alla crescita della nostra terra, con progetti e interventi che abbiano in qualche modo migliorato la qualità  della vita. Inoltre, il Premio Ippocrate guarda a coloro che abbiano contribuito allo sviluppo della tecnologia, abbiano creato qualcosa per il progresso scientifico e socio economico lasciando ampia  traccia di sé nel proprio campo; che si siano particolarmente prodigati e distinti nel soccorso e nell’aiuto dei poveri e dei bisognosi, nonché al sostegno di popolazioni vittime di calamità naturali, che si siano impegnati nel controllo e nella prevenzione di attività lesive alla pubblica salute, prodigandosi anche in missioni umanitarie all’estero, contribuendo, in tal modo, al benessere e alla sicurezza delle popolazioni. L’evento sarà introdotto dagli interventi del Presidente del Premio, Filippo Frattima, e dal Presidente dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria, Pasquale Veneziano e sarà arricchito, per la prima volta, anche dal Giuramento d’Ippocrate dei giovani medici neoiscritti. Dopo le riuscitissime precedenti edizioni, il Consiglio dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della provincia di Reggio Calabria premierà come “Personaggio nazionale”, Fabrizio Pulvirenti, noto per essere stato il paziente zero del virus ebola nel nostro Paese; virus contratto mentre prestava servizio medico volontario in un Centro medico gestito dall’organizzazione non governativa Emergency in Sierra Leone. Pulvirenti, nato a Catania nel 1964, ha conseguito una laurea con lode in medicina e successivamente la specializzazione in malattie infettive e in gastroenterologia. Ha lavorato come ufficiale medico della Marina italiana, poi in alcune cliniche in provincia di Lecce e infine presso l’ospedale Umberto I di Enna, nuovamente in Sicilia. Alla normale attività professionale ha affiancato negli ultimi anni quella da volontario, collaborando soprattutto con Emergency. Per l’organizzazione non governativa ha lavorato in Kurdistan, poi nell’ottobre del 2014 è partito per la Sierra Leone, uno dei paesi più interessati dalla recente epidemia di ebola. Il Premio Ippocrate per la medicina verrà assegnato al Prof. Francesco Romeo, Ordinario di Cardiologia all’Università Tor Vergata di Roma nonché Direttore dell’Unità operativa di Cardiologia al Policlinico Tor Vergata, mentre il riconoscimento nel campo della chirurgia sarà conferito al Dr. Salvatore Costarella, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Chirurgia d’urgenza e chirurgia toracica presso l’Azienda Ospedaliera Bianchi – Melacrino – Morelli di Reggio Calabria. Il Premio Ippocrate per l’impegno umanitario andrà tutti coloro impegnati nell’emergenza migranti. Ed ancora il Premio Ippocrate per l’impegno sociale andrà all’associazione Adisco sezione di Reggio Calabria. Quindi il riconoscimento per la cultura e l’arte, sarà assegnato al ginecologo, Prof. Pier Francesco Tropea, già primario di ostetricia e ginecologia presso gli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria ed autore di oltre trecento pubblicazioni a stampa e quattro monografie. Infine, in qualità di giovane medico, il Premio Ippocrate verrà conferito a Giuseppe Caracciolo, cardiologo e ricercatore per la nota casa Farmaceutica Menarini. Una parte dell’evento sarà dedicata al ricordo del compianto professore Antonino Spinelli, già Presidente dell’Ordine dei Medici di Reggio Calabria, sulla cui figura interverrà Antonio Monteleone, Vicepresidente nazionale dell’Agespi (Associazione Gestori Servizi sociosanitari e cure Post Intensive).