Reggio, Crea: “a Lazzaro c’è una situazione di degrado che ci fa vergognare”

Lazzaro (2)“Lo scorso mese di febbraio segnalavo una situazione di rischio igienico sanitario nella collettività determinatesi nei locali adibiti a servizi igienici adiacenti al bocciofilo, situati nella piazza Zagarella di Lazzaro per la presenza di rifiuti e deiezioni umane sia all’interno dei bagni, i cui sanitari sono rotti, che all’esterno del locale. Dopo otto mesi la situazione dal punto di vista igienico sanitario è decisamente peggiorata. Non si è provveduto nemmeno a chiudere la porta. Eppure nella piazza Zagarella luogo molto frequentato, spesso si svolgono manifestazioni ricreative, culturali e gastronomiche, adiacente ai locali ove insistono i servizi igienici viene allestito il palco per gli spettacoli musicali”, scrive in una nota il referente unico dell’Ancadic Onlus, Vincenzo Crea. “Una situazione raccapricciante che ci fa vergognare, reca rilevante danno all’immagine del paese e offende la dignità dei cittadini di Lazzaro facendo passare loro per un popolo di incivili, di sporcaccioni. Non capisco come si possa stare zitti. Sopportare va bene – prosegue- ma ogni cosa ha un limite e chi si vede calpestata la propria dignità non può rimanere in silenzio. Su questo territorio non si nota la presenza della massima autorità sanitaria locale, tanto meno dei nostri giovani assessori di Lazzaro che evidentemente hanno altro a cui pensare. All’interno dei bagni ci sono numerose bottiglie di vetro rotte, un pericolo per l’integrità fisica di chi entra, soprattutto per i ragazzi”, conclude Crea.