Reggio, circolo Pd Gallico-Sambatello: “la reges interamente pubblica è cambiamento importante”

regesc1“È di pochi giorni fa la notizia di un ulteriore importante cambiamento che servirà a ridefinire i contorni dell’amministrazione comunale: la reges interamente pubblica. È questa la decisione dell’amministrazione Falcomatà. Salvaguardando ottantadue posti di lavoro e liquidando il socio privato a costo zero la Reges spa diventa una società a partecipazione interamente pubblica. Attraverso una seria analisi economico-finanziaria ci si è diretti verso questa decisione con l’intento di ridurre i costi pur mantenendo in essere gli attuali posti di lavoro. Un cda composto da tre soli professionisti altamente qualificati, una riduzione notevole degli aggi, la liquidazione del socio di minoranza senza alcun costo o onere da parte del comune, ha decretato questa come la migliore delle soluzioni che si erano ipotizzate in questi mesi”, scrive in una nota il circolo Pd Gallico-Sambatello. “La Re.ge.s si appresta ad affrontare nuove sfide con la professionalità e le competenze acquisite negli anni passati, ma con una veste nuova, interamente pubblica che dovrà infondere nel cittadino quel senso di sicurezza e non più di sfiducia e timore. La società – prosegue- aveva già dimostrato di essere un interlocutore competente e attento alle sue esigenze e da oggi queste diventano il perno di ogni decisione futura. Tutte le forze dell’Amministrazione Comunale saranno impegnate ancora una volta a tutelare e salvaguardare l’interesse cittadino. E quest’azione che internalizza totalmente i servizi di riscossione ne è l’ennesima riprova. Professionalità, efficienza, taglio degli sprechi - aggiunge il circolo- sono ancora una volta le direttrici dell’amministrazione Falcomatà e di fronte a questa scelta il circolo PD di Gallico-Sambatello non può che plaudere, nella speranza che il mantenimento dei posti di lavoro e la trasparenza delle operazioni possano essere intese da tutti come i segni tangibili di un cambiamento reale e serio rivolto al bene della nostra Reggio”, conclude il circolo.