Reggio, area “Verde Adottato”: il Dopolavoro Ferroviario è presente [FOTO]

Nell’ambito dell’iniziativa del Comune di Reggio Calabria, “Adotta il Verde”, il Dopolavoro Ferroviario ha voluto essere in prima linea nel curare un’area verde nell’area laterale antistante la Stazione Centrale

adotta il verde dlf2Una simpatica e partecipata manifestazione si è svolta nell’area laterale antistante la Stazione Centrale di Reggio Calabria, nell’ambito della iniziativa del Comune “Adotta il Verde” rivolto alle istituzioni sociali, imprenditoriali ma anche a semplici cittadini.

Il Presidente del Dopolavoro Ferroviario, Franco De Marco, ha voluto far coincidere il ricordo dei novanta anni dalla fondazione del DLF con l’inaugurazione del nuovo verde, dopo averne curato la piantumazione ed dopo averlo abbellito con un floreale “benvenuti” sul prato di una delle quattro aree di Piazza Garibaldi.

Nel suo breve intervento di saluto alle autorità ed ai partecipanti soci e cittadini, ha sostenuto la lodevole iniziativa del Comune e l’assistenza avuta dal sindaco Falcomatà e dal consigliere  Giovanni Latella, presenti alla cerimonia, per la loro sensibilità e per la testimonianza della volontà nel perseguire politiche di sviluppo e maggior vivibilità della città, ben consapevoli che Piazza Garibaldi, l’aeroporto e le bretelle autostradali, sono il primo biglietto da visita della città per chi viene da altre regioni o dall’estero.

Il “verde adottato” dal Dopolavoro vuole anche essere una partecipazione agli sforzi della cittadinanza per mantenere nel massimo decoro la nostra bella Reggio, proponendosi a supporto e traino verso altri operatori che volessero adoperarsi per le tre aree restanti e zone del nostro territorio che il Presidente del Consiglio Provinciale Antonio Eroi si è impegnato a coinvolgere.

Dopo la benedizione di Don Lauro, il presidente De Marco e i consiglieri del Dopolavoro Ferroviario, hanno concretizzato un impegno dell’amministrazione comunale e dell’assessore Zimbalatti  restituendo alla cittadinanza un ambiente sano, pulito e bello.

L’area “verde adottato”, sarà in seguito curata con il coinvolgimento di volontari pensionati che li renderà partecipi e protagonisti nel mantenimento dell’area, nel tracciato dei valori associativi e sociali dell’associazione Dopolavoro Ferroviario che, dal lontano 1925, promuove attività culturali formative, turistiche, sportive, sociali ed assistenziali. Il lavoro del Dlf non finisce qui: c’è in programma di concerto con l’amministrazione comunale, di realizzare un piccolo gazebo informativo per turisti e passeggeri di treni ed autobus.