Reggio, al via il trentesimo corso gratuito di formazione per aspiranti volontari ospedalieri dell’Avo

avo reggio calabriaGiunge alla trentesima edizione il corso gratuito di formazione per nuovi volontari promosso a Reggio Calabria dall’’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri). Il primo incontro avrà luogo lunedì 12 ottobre con inizio alle ore 16 presso la Università della Terza Età in via Willermin n.10  Reggio Calabria. La presidente dell’Avo reggina Roberta Zehender e la vice presidente Antonella Stirparo presenteranno l’associazione e le finalità del corso che si protrarrà fino al 14 dicembre. Il corso è gratuito ed aperto a tutti. L’Avo è un’associazione aperta a tutte le persone di buona volontà che vogliano dedicare tempo e amore alle persone ricoverate. Essa opera senza scopo di lucro, esclusivamente per fini di solidarietà e con spirito di gratuità. Questa l’essenza del servizio reso con amore, e lontano dai proclami e da inutili presenzialismi, da quasi trent’anni presso i Riuniti di Reggio Calabria, uno dei 500 presidi ospedalieri italiani in cui opera l’associazione. Oggi i volontari a Reggio sono 150 circa e operano in dieci reparti (medicina, chirurgia vascolare, cardiologia, urologia, chirurgia generale, pediatria, emodialisi, malattie infettive, ortopedia, neurochirurgia) nelle ore pomeridiane ed in otto reparti (nefrologia, urologia, pediatria, medicina, chirurgia vascolare, malattie infettive, ortopedia e adesso anche neurochirurgia) nelle ore antimeridiane con attività di accoglienza. Sono presenti in Calabria diverse sedi diversamente dislocate tra Reggio Calabria, Siderno, Lamezia Terme, Mormanno, Castrovillari, Corigliano, Cassano, Cariati, Rossano, Vibo Valentia, Cosenza, Crotone. Il corso si pregerà degli interventi del vicario generale dell’arcidiocesi Reggio Calabria – Bova Don Antonio Iachino, dello psichiatria e presidente onorario dell’Avo reggina Giuseppe Messina, dello psicologo Franco Cernuto, del coordinatore infermieristico Alfredo Verdino, della responsabile dei Servizi sociali dell’azienda ospedaliera BMM Isabella Pelagi, del direttore del dipartimento Malattie Infettive dei Riuniti Giuseppe Foti. Al termine del corso gli aspiranti volontari sosterranno un colloquio, dopo il quale inizieranno il tirocinio in ospedale affiancati inizialmente da volontari con esperienza. La formazione assume un ruolo centrale nella vita dei volontari Avo chiamati, non solo al momento dell’approccio all’associazione, a partecipare ad incontri periodici.