Reggina, ottimo test con la Juniores. A Rende per dare la svolta decisiva al campionato

IMG_6126Così va meglio. Se confrontiamo questa prestazione con quella di due settimane fa sempre contro la Juniores i passi in avanti si notano parecchio, oggi la Reggina di Francesco Cozza ha vinto 9-1 e ha offerto una buona prestazione. Non tanto il risultato ma l’approccio e il livello di attenzione e concentrazione hanno colpito di più. Il tecnico ci ha messo del suo schierando anche il trequartista passando al centrocampo a 4. Mangiola ha agito alle spalle della coppia formata da Arena e Zampaglione mentre Dentice ha ripreso il suo posto sulla fascia destra. All’esterno ex Akragas è servita la non convocazione contro la Vigor per metterci quell’impegno in più a riconquistarsi il posto. Lo stesso Dentice ha sbloccato nel primo tempo la gara dopo una delle sue innumerevoli discese sulla destra. Corso si è preso il centrocampo con Roselli mentre Mangiola ha offerto una buona prova e un mancino niente male sui calci da fermo e proprio da una palla inattiva arriva la rete di Cucinotti come con il Due Torri ma stavolta con il destro a battere l’incolpevole Comandè.

Nella seconda frazione Cozza cambia dieci elementi lasciando in campo solo Roselli ma nell’inedito ruolo di difensore centrale. In attacco spazio a Russo e Bramucci con Lavrendi a supporto. La classe dell’ex Hinterreggio si nota in campo, ottime verticalizzazioni, tanta corsa tra le linee e rete a pallonetto. Trova gloria anche D’Angelo sugli sviluppi di un calcio piazzato.

L’appuntamento è per domani alle 14:30. Quella di Rende potrà rappresentare la svolta del campionato se gli amaranto riusciranno a uscirne vincitori in un partita da seguire fino all’ultimo minuto sperando che la Reggina riesca a risollevarsi dopo questo periodo deludente.

Reti: Dentice, Zampaglione, Cucinotti, Corso, D’Angelo, Russo, Riva (rig), Bramucci, Lavrendi.