Ragusa: sequestrano e picchiano 15enne, 2 arresti

Il 15enne è stato ritrovato infreddolito nei pressi di una stazione dei bus di Ragusa

PoliziaLa polizia di Ragusa ha arrestato due persone per il sequestro di un ragazzino di 15 anni. Diego Riccobono, 36 anni, ragusano, e l’algerino 40enne Bettabghor Rachid, sono accusati di sequestro di persona aggravato e lesioni, mentre è stato denunciato a piede libero un 25enne. Il fratello del minorenne si e’ recato presso la polizia riferendo che due persone avevano picchiato il ragazzo che poi era sparito. Le ricerche sono cosi’ partite da Chiaramonte Gulfi dove il minorenne era stato visto l’ultima volta e da un nome che un testimone aveva sentito nel corso della lite, fino al ritrovamento dopo diverse ore dei sospettati – tratti in arresto – e della vittima infreddolita nei pressi di una stazione dei bus di Ragusa. Tutto sarebbe nato in un bar di Chiaramonte: gli arrestati volevano sapere dove abitassero due amiche coetanee del malcapitato, minacciato e picchiato perche’ desse le informazioni richieste. Cosi’ lo hanno portato via, costretto ad andare in auto con loro e condotto fino a Ragusa perche’ parlasse. “Ti ammazziamo”, gli hanno gridato, ha raccontato il ragazzo alla fine della brutta avventura.