Psicomotricità infantile, il “Baby Sensory” arriva a Reggio Calabria

Reggio: venerdì 16 ottobre alle ore 18.30 presso la Sala 1914 dello Stadio “Oreste Granillo”

Baby-sensory_FBDue giorni per riflettere e programmare sullo sport a 360°: prova a farlo il CSI Reggio Calabria, all’interno dei lavori del Festival Nazionale per lo Sport Educativo, giunto alla sua sesta edizione. In particolare attenzione su due aspetti, spesso trascurati, quali sia la prevenzione sanitaria e tutto ciò che orbita attorno al “Decreto Balduzzi” che dal prossimo gennaio 2016 entrerà in vigore, sia una specifica dedizione allo sviluppo infantile attraverso tecniche di psicomotricità per i bimbi dai 0 ai 5 anni con l’utilizzo dell’innovativo metodo, unicum del Centro Sportivo Italiano, del “Baby Sensory”.  Partendo con ordine, sarà venerdì 16 ottobre p.v. alle ore 18.30 presso la Sala 1914 dello Stadio “Oreste Granillo” il primo dei due appuntamenti, in cui si terrà il seminario “Lo Sport che ha a cuore la Vita”. Infatti, alle porte dell’entrata in vigore del “Decreto Balduzzi” è, secondo gli organizzatori del CSI, fondamentale che lo Sport di base debba essere formato/informato su questo tema assai importante e delicato.

Baby_sensory_2 carla cosco 1Cos’è questo Decreto? Semplice: entro il 1° gennaio 2016 le associazioni sportive dilettantistiche dovranno dotarsi di defibrillatore semiautomatico, ma fermarsi all’adozione della strumentazione tecnica sarebbe un errore. Spazio alla formazione degli addetti ed ad una nuova coscienza sul caso; ne capiranno di più le oltre 100 associazioni aderenti, grazie alla presenza del dott. Fabio Foti e del dott. Roberto Gatto, che delucideranno i presenti circa le norme e i cambiamenti che il Decreto comporterà. Sarà, inoltre, consegnata una dispensa sintetica con le nuove normative e presentato il progetto che prevede lo sviluppo di itinerari di  cardio – protezione nello sport reggino. Dalla prevenzione all’attenzione ai più piccoli: sabato 17 Ottobre p.v. dalle ore 10.00, presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, l’importantissimo ed esclusivo seminario formativo “Giocare per crescere con il metodo Baby Sensory. L’importanza delle esperienze sensoriali per lo sviluppo infantile”. Un progetto che parte da un assunto: il primo anno di vita del bambino assume una aspetto fondamentale per lo sviluppo della sua futura crescita sotto ogni aspetto. Per sostenere le mamme in questa avventura straordinaria è stato sviluppato il sistema “Baby Sensory” che, per la città di Reggio Calabria, rappresenta una novità assoluta.

fabio fotiIl metodo sarà presentato sabato mattina dalla responsabile “Baby Sensory” Italia la psicologa Carla Cosco. All’incontro interverranno inoltre la dott.ssa Elisa Mottola (Psicologa e Dirigente Coordinatrice del Consultorio San Marco di Reggio Calabria) e il Dott. Pietro Surfaro (Pedagogista e Vice Presidente Anpe Calabria). Il modello “Baby Sensory” nasce in Inghilterra e recentemente è approdato in Italia ed è un programma che considera il bambino e la sua crescita dalla nascita fino ai tredici mesi di vita. Si tratta di una metodologia che consente ai genitori di partecipare ad attività finalizzate alla stimolazione della crescita e dell’apprendimento del bambino e consente, inoltre, di comprendere come e perché stimolare il neonato mediante attività e strumenti appositamente studiati.