Previsioni Meteo: maltempo in gran parte d’Italia, in arrivo forti temporali al Sud

Al Sud – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – non si esclude qualche locale nubifragio

fulmine (1)La perturbazione numero 9 di ottobre ci ha lasciato in eredità un intenso vortice di bassa pressione che oggi insisterà sulla nostra Penisola portando piogge sparse in gran parte del Paese, con rovesci e temporali a tratti anche di forte intensità, soprattutto al Sud: in queste regioni – affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo – non si esclude qualche locale nubifragio. Poi venerdì il vortice depressionario si posizionerà sul Meridione. Il tempo andrà incontro a un graduale miglioramento con ampie schiarite prima al Nord e poi anche nelle regioni centrali tirreniche, mentre al Sud e sul medio versante adriatico insisteranno molte nuvole e piogge diffuse con i fenomeni più intensi nel settore dell’alto Ionio. Nel fine settimana la circolazione depressionaria che attualmente si trova sulle regioni centrali si posizionerà tra il Canale di Sicilia e il Mar Ionio, causando un’insistenza del maltempo su Calabria e Sicilia, particolarmente intensa tra la Calabria meridionale e la Sicilia orientale. Nel resto del Paese, in particolare al Centronord, il tempo sarà stabile grazie all’espansione di un’area di alta pressione i cui massimi si posizioneranno sull’Europa continentale.

Giovedì nuvole in tutta Italia. Al mattino piogge sparse quasfulminei tutte le regioni; parzialmente risparmiati solo l’estremo Nordovest, la Sardegna e il medio e basso versante adriatico. Nel pomeriggio qualche timida schiarita al Nordovest; ancora piogge invece su Venezie, Emilia Romagna, medio Adriatico, bassa Toscana, Lazio e regioni meridionali. Rovesci o temporali anche forti e con il rischio di qualche locale nubifragio interesseranno le regioni meridionali, dapprima la zona compresa tra bassa Campania e Calabria tirrenica, successivamente anche il settore ionico e il nord della Sicilia. Temperature massime in rialzo al Nord, in diminuzione gran parte del Centrosud. Venti fino a moderati al Sud e in Sicilia, da moderati a localmente forti di Maestrale in Sardegna. Venerdì prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso al Nord, con il fastidio di qualche nebbia mattutina in Val Padana. Molte nuvole altrove, ma con graduali schiarite sulle regioni centrali tirreniche e sull’ovest della Sardegna: piogge sparse su Marche, Abruzzo, Molise e regioni meridionali, con rovesci e temporali localmente intensi nel versante ionico, specie sull’alto Ionio, mentre i fenomeni saranno più localizzati tra il sud della Calabria e la Sicilia. Temperature massime in aumento al Nord e sul medio Tirreno, in calo altrove. Venti da moderati a forti di Scirocco sull’alto Ionio, fino a moderati nord-orientali nel resto del Centrosud, sull’alto Adriatico e in Liguria. Sabato al Nord e nelle regioni centrali tirreniche cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, fatta eccezione per il Piemonte, il nord e l’ovest della Lombardia: in queste zone avremo una maggiore nuvolosità di tipo basso e stratificato, più estesa nella prima parte della giornata. Nelle regioni del medio e basso Adriatico, su Campania e Sardegna, nuvolosità variabile ma senza precipitazioni. Nel resto del Sud e della Sicilia cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni sin dal mattino sulla Calabria, in successiva estensione al nord e all’est della Sicilia. I fenomeni saranno particolarmente intensi e abbondanti, prevalentemente a carattere temporalesco, con il rischio di nubifragi su Calabria meridionale e nordest della Sicilia.

Massima attenzione proprio all’estremo sud dellapioggia Calabria e alla Sicilia nord-orientale, dove tra la mattinata di sabato e la mezzanotte di domenica potranno cadere anche più di 200 litri al metro quadrato. Temperature massime stazionarie o in lieve diminuzione in Val Padana e nelle regioni centrali: calo più sensibile su Calabria e Sicilia orientale. Venti dai quadranti orientali da forti a burrascosi su Mar Ionio, Stretto di Messina e Tirreno meridionale, con raffiche anche oltre 80 km/h. Mari di conseguenza agitati o molto agitati. Domenica ancora maltempo con precipitazioni intense su Calabria meridionale, nordest ed est della Sicilia: fenomeni, questi, in attenuazione nella seconda parte della giornata. Prevalenza di tempo soleggiato al Centronord. Per la prossima settimana si prospetta una fase di tempo più stabile grazie all’espansione dell’alta pressione in maniera più decisa anche sul bacino del Mediterraneo. Alta pressione che sarà peraltro accompagnata da una massa d’aria particolarmente mite: le temperature si riporteranno dunque al di sopra della norma. L’unica insidia potrebbe essere rappresentata dalla formazione delle nebbie di notte e al mattino nelle pianure e sulle valli del Centronord.

Fonte MeteoWeb