Palmi (Rc), circolo Arminio: “basta abusi!”

Palmi“Un nuovo abuso si sta consumando in questi giorni. A Pietrenere è sorto un cantiere. Cosa si sta realizzando? Da parte di chi? Non è che l’ennesimo episodio di opacità dell’organo comunale e di disprezzo per i cittadini ed il loro diritto all’informazione. Colpisce la spudorata, reiterata arroganza. Ancora una volta il cantiere non espone il cartello obbligatorio con l’indicazione “del tipo dell’opera in corso di realizzazione; degli estremi del permesso di costruire o della denuncia di inizio dell’attività e del nome del titolare della stessa; della denominazione dell’impresa assuntrice dei lavori; dei nominativi del progettista, del direttore dei lavori e del responsabile del cantiere nonché del coordinatore della sicurezza in fase di realizzazione” come prescrive lo stesso Regolamento Edilizio Urbanistico recentemente adottato dal Consiglio comunale (art. 79)” scrive in una nota il circolo Arminio. “I cittadini hanno diritto di sapere come verrà modificato il territorio, se e come la nuova costruzione inciderà sull’ambiente e sulle sue stesse abitudini di vita. Il Testo Unico in materia edilizia -prosegue la nota- è al riguardo chiarissimo (DPR 380 del 6 giugno 2001 art. 27 comma 4): Gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria, ove nei luoghi in cui vengono realizzate le opere non sia esibito il permesso di costruire, ovvero non sia apposto il prescritto cartello [..] ne danno immediata comunicazione all’autorità giudiziaria, al competente organo regionale e al dirigente del competente ufficio comunale. Non contiamo sulla resipiscenza di questa Amministrazione, confidiamo però nella rapida reazione delle autorità di polizia giudiziaria”, conclude la nota.