Omicidio del piccolo Cocò: il movente legato al traffico di droga

Le indagini stamattina hanno portato all’arresto dei due presunti responsabili del triplice omicidio di Giuseppe Iannicelli, della sua compagna, e del piccolo Cocò

cocò campolongo 22Secondo gli investigatori, l’omicidio avvenuto a Cassano allo Jonio, il 16 gennaio 2014, quando furono uccisi Giuseppe Iannicelli, la compagna marocchina ed il nipote di tre anni, Cocò Campolongo, sarebbe da collegarsi a contrasti per la spartizione dei proventi del traffico della droga. Le indagini stamattina hanno portato all’arresto dei due presunti responsabili del triplice omicidio. Giuseppe Iannicelli, che sarebbe stato legato alla cosca degli zingari, che gestisce il traffico della droga nella zona dell’alto Jonio cosentino, avrebbe tentato di assumere un ruolo autonomo e per questo motivo sarebbe stato assassinato.