Motta San Giovanni (Rc), Crea: “perché gli abitanti della frazione Cambareri sono senza acqua?”

acqua“Ancor prima dell’estate nella frazione Cambareri del Comune di Motta SG l’acqua per uso umano raggiungerebbe le abitazioni soltanto poche ore al giorno ovvero nell’arco temporale compreso tra le ore sei e le dieci, qualche volta fino a mezzogiorno. Sembrerebbe che gli abitanti della suddetta frazione non siano a conoscenza dei motivi che abbiano determinato l’attuazione del servizio di turnazione. Pertanto è stato chiesto al locale Comando di Polizia Municipale, interessando per conoscenza il Prefetto di Reggio Calabria, di voler effettuare le dovute verifiche per accertare le cause che hanno portato a tale provvedimento riscontrando se sia stata emessa la prescritta Ordinanza sindacale in mancanza della quale si potrebbe rispondere d’interruzione di un servizio di pubblica necessità. Qual è il sistema di approvvigionamento idrico per la frazione Cambareri? In un modo o nell’altro la popolazione di Motta e Lazzaro da decenni sono chiamati spesso ad affrontare pesanti disagi a causa della periodica carenza idrica e le varie Giunte comunali succedutesi nel tempo non hanno mai preso seriamente in considerazione tale problematica”, scrive in una nota Vincenzo Crea, referente unico dell’Ancadic Onlus. “A distanza di oltre 40 anni dai gravissimi disagi sofferti dalla popolazione per la mancanza di acqua che hanno all’epoca portato ad eclatanti manifestazioni, la popolazione non sa perché manca l’acqua, soprattutto a Lazzaro nel periodo estivo, durante il quale si cerca di superare il disagio con la solita ciclostilata ordinanza sindacale con la quale si dispone il servizio di turnazione. La So.ri.Cal – prosegue- più volte da me direttamente contattata ha sempre asserito di fornire al Comune di Motta San Giovanni in modo continuativo il quantitativo di acqua richiesto e qualche volta in mia presenza effettuato il sopralluogo presso il serbatoio di Lazzaro riscontrando che lo stesso era pieno, eppure in alcune zone come in via Magna Grecia (ex via Motta) in quel periodo da oltre 20 giorni l’acqua giungeva alle abitazioni soltanto qualche ora al giorno e in quantità ridotta. Allora perché periodicamente manca l’acqua? Bisognerebbe – conclude- sin d’adesso disporre delle verifiche globali in sinergia con altre Forze di Polizia anche per individuare eventuali allacci abusivi, orientando l’attività di controllo nelle zone dove c’è il verde in quanto la vegetazione necessita di acqua”.