Messina: sulla nave Palinuro il cantastorie reggino Fulvio Cama

festa della marineria - fulvio camaIl cantastorie reggino Fulvio Cama è chiamato a rappresentare le tradizioni popolari marinare dello Stretto nell’ambito della I edizione della Festa della Marineria  – Messina 2015.

L’attesa performance si terrà sulla Nave Scuola Palinuro sabato 10 ottobre alle ore 18,15 e sarà incentrata sui miti e le leggende dello Stretto, narrati da un artista che ben conosce le storie del tratto di mare sulle cui sponde è nato e cresciuto.

Dai miti omerici ai racconti medievali, dai canti dei pescatori allo xifias di Vitrioli, sarà un vero e proprio viaggio nelle innumerevoli magiche atmosfere che lo Stretto regala da millenni, un racconto in musica che ripercorre le immortali e leggendarie gesta delle genti del mare tra Scilla e Cariddi.

Mamma li Turchi e San Franciscu, Pisci spada e Colapisci, Scilla e Glauco e Fata Morgana sono solo alcuni dei brani proposti da Fulvio Cama (corde etniche e voce), Domenico De Leo (fiati), Filippo Ambroggio (percussioni etniche), frutto di una ricerca che Fulvio Cama – autore delle musiche e dei testi -  conduce sul territorio da più di 20 anni.

Fulvio Cama è un esperto velista ed è il creatore del gruppo della “Antica Marineria dello Stretto”, che vanta una piccola flotta di imbarcazioni tradizionali a vela latina delle due sponde siciliana e calabrese: egli quindi si troverà sul Veliero Palinuro in una doppia veste di marinaio-artista.

All’organizzazione dell’evento (a ingresso libero), hanno collaborato le associazioni concertistiche messinesi Filarmonica Laudamo, Accademia Filarmonica e Associazione Musicale “V. Bellini”.