Messina, quei gettoni vanno restituiti? Termina l’ispezione regionale sui contributi ai consiglieri

Finito il mandato, il funzionario di Palermo ha annotato numerose irregolarità

aula palazzo zancaIl caso dei gettoni di presenza conferiti ai consiglieri comunali per le sedute di commissione è stato oggetto di un’ispezione regionale a Palazzo Zanca, conclusasi nella mattinata odierna. Il funzionario regionale incaricato di vagliare la legittimità degli atti ha accertato notevoli irregolarità rispetto ai termini di legge che disciplinano la materia. In particolare “non appare legittimo il riconoscimento del gettone di presenza ai consiglieri i quali siano stati presenti in prima convocazione di una seduta andata deserta ma non siano stati presenti alla convocazione successiva ed alla seduta”. Da qui la richiesta che dovrebbe essere inoltrata da Palermo: trenta giorni per restituire quanto sottratto in spregio alla normativa.