Messina, prima il bilancio e poi la festa natalizia. Il Consiglio non ci sta e mette Perna nel mirino

L’assessore ha annunciato l’impossibilità della Giunta di programmare iniziative nel mese di dicembre fintantoché non verrà adottato il provvedimento finanziario. Peccato che l’anno scorso l’atto fu esitato dal Consiglio la notte del 31…

Giornata dello Stretto (43) - Tonino PernaPrima di programmare qualunque evento natalizio l’assessore Tonino Perna intende aspettare l’adozione del Bilancio da parte del Consiglio Comunale. Una mossa, quella annunciata in Commissione dall’esponente della Giunta, che ha fatto insorgere i rappresentanti del consesso civico, memori del fatto che l’anno scorso il provvedimento finanziario fu approvato all’ultimo respiro, la notte del 31 dicembre. Particolarmente dura è stata Donatella Sindoni, eletta nelle liste del Pd: “è una risposta indecente. Se non si è in grado di gestire nulla, mi chiedo a cosa serva l’assessorato. A pagare lo stipendio dell’assessore? Si dimetta pure lui a questo punto ed eliminiamo uno spreco“. Su una lunghezza d’onda parzialmente diversa la pur critica Antonella Russo: “Non so se la notte delle culture o il Kernel Festival siano stati a costo zero, in caso tanto di cappello, ma allora perché non si può fare qualcosa anche per Natale?” ha affermato la consigliera del Gruppo Misto.