Messina: presentata la nuova stagione concertistica dell’Accademia Filarmonica-Bellini

programma gen. copertina 2015 con prezzi abbonamentiLa nuova ed assortita Stagione Concertistica dell’Accademia Filarmonica di Messina e dell’Associazione “Bellini” sarà una parata di stelle. Oggi al PalaAntonello, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del cartellone 2015-16. L’Accademia Filarmonica di Messina, presieduta da Marcello Minasi e dell’Associazione “Bellini” presieduta da Giuseppe Ramires, sono giunte rispettivamente alla 67ª e 59ª Stagione Concertistica e hanno calamitato, malgrado questo periodo di crisi, nomi illustri del campo musicale allestendo ben 38 spettacoli di forte richiamo, dal 18 ottobre al 7 maggio. L’inaugurazione si svolgerà domenica 18 ottobre alle 18, al Palacultura “Antonello”, con un prestigioso concerto di cui saranno protagoniste la grande violinista Anna Tifu, reduce da una sensazionale tournée in Russia e la grande pianista Gloria Campaner, reduce da importanti recital internazionali. Le due star dello scenario concertistico mondiale si esibiranno con musiche di Franck, Ravel, Enescu e Sarasate.
A spiegare le caratteristiche di questa stagione sono il direttore artistico dell’Accademia, Grazia Spuria e il neo direttore artistico della “Bellini”, Antonio Ramires.
Tra i nomi celebri del calendario artistico, il violinista internazionale Uto Ughi che torna a Messina, dopo tanti anni, in duo con lo straordinario pianista Andrea Bacchetti il 4 dicembre al Palacultura. Il duo suona insieme per la prima volta, in esclusiva, per l’Accademia Filarmonica. Il M° Ughi incontrerà, nella mattinata, gli studenti delle scuole della città, nell’ambito del progetto: “Uto Ughi incontra i giovani: prove a porte aperte”, un progetto che il noto violinista porta avanti da alcuni anni e lo vede impegnato in prima linea in un’opera di divulgazione e promozione della musica colta verso i giovani. Bacchetti, a sua volta, terrà anche un recital pianistico solistico in decentramento al Castello Bauso di Villafranca Tirrena. Ancora, il genere Jazz che avrà come ospite d’onore il 22 novembre al Palacultura, Enrico Pieranunzi, uno dei più famosi pianisti italiani in questo settore e decretato tra i 50 migliori di tutti i tempi. In trio con altri due grandi musicisti, Gabriele Mirabassi al clarinetto e Luca Bulgarelli al contrabbasso, presenterà, in prima esecuzione a Messina, Nuovi Racconti Mediterranei, una serie di composizioni scritte dello stesso Pieranunzi. Nell’ambito della musica lirica, spicca il 7 novembre al Palacultura, il recital operistico del soprano di rilievo cosmopolita Dimitra Theodossiou, reputata una delle voci eccellenti del repertorio verdiano e belcantistico, protagonista in ruoli primari, nei più importanti teatri europei e mondiali. Un’altra prima assoluta per la città dello Stretto. Tra i pianisti Leonardo Colafelice, astro nascente del pianismo mondiale che ritorna a Messina il 14 novembre al PalAntonello, dopo il memorabile recital di 2 anni fa con cui inaugurò la Stagione 2013/14 dell’Associazione Bellini, con un curriculum arricchito dai vari premi. In cartellone anche l’affermato pianista messinese Santi Calabrò che presenterà il 23 aprile un raffinato programma di musiche francesi e russe.
Per la musica da camera si esibirà, sabato 5 marzo al Palacultura, il Quartetto Nous, un giovane ma già rinomato quartetto che ha, recentemente, ricevuto due prestigiosi riconoscimenti.
Sul palco del Palacultura il 22 novembre, il prestigioso duo formato da Renato Donà al violino e Stefania Mormone pianoforte che presenterà anche, alla Sala Sinopoli, per ricordare il 100° anniversario della nascita di Sviatoslav Richter, il film RICHTER L’INSOUMIS.
Il Trio Raffaello, costituito da tre musicisti che provengono dalla scuola di grandi artisti e vantano un’importante attività solistica e cameristica che li ha portati ad esibirsi nei più importanti teatri d’Europa, suonerà il 2 aprile all’Auditorium del Viale Boccetta.
Le colonne sonore di grandi film interpretate dal vivo con i Chroma Ensemble per “Note da Oscar 2”, una performance che vedrà proiettare sketch cinematografici in sintonia con la musica il 21 febbraio Palacultura.
Tra i progetti speciali “Il progetto Beethoven”, incentrato nel triennio 15-17 sull’integrale delle sonate per pianoforte, il 30 ottobre al Palacultura, ad opera del famoso pianista siciliano Christian Leotta, arrivato al V appuntamento con il monumentale ciclo di sonate.
Il “Progetto Chopin”, basato sul triennio 15-17 sull’opera principale del grande compositore polacco. In questo ambito, si esibirà tra gli altri, il 30 gennaio al PalAntonello, il famoso pianista internazionale Andrea Padova.
Il 17 gennaio “Canta il Cinema”, straordinario spettacolo sulla storia del cinema italiano dagli anni ’30 raccontata attraverso le canzoni originali. A firmarlo sono Orio Caldiron ed Egidio Bernava. L’Orchestra da camera SINFONIETTA MESSINA lo eseguirà con gli arrangiamenti originali di Giovanni Puliafito che suonerà anche al pianoforte e con la partecipazione straordinaria dei cantanti Smeriglio e Catarsini.
“La Leggenda di cuore vivo”, per orchestra e voce recitante sarà un originale appuntamento musicale, il 26 febbraio-Palacultura, ispirato alla figura di Giovanni Falcone con musiche originali di Melo Mafali che sarà apprezzato al pianoforte con l’Orchestra Cooperativa Sinfonietta.
“Un Thè –Tango per Evita” calcherà le scene sabato 16 aprile. Uno straordinario musical in prosa, musica e tango dedicato a Eva Peron, per la prima volta in Sicilia. L’idea è di Fatima Scialdone (il testo è di Fernando Pannullo), l’attrice italiana che, ormai da anni, porta in giro per il mondo la complessa e movimentata vita di un vero mito in Argentina.
“Amor ch’a nullo amato amar perdona”, una festa concertistica per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri sarà allestita venerdì 23 ottobre. Si tratta di un progetto ideato e diretto da Ata Virzì con musica, poesia e danza di epoca medievale in costume, ad opera della Camerata delle Muse con la partecipazione di Franco Bruno.
A chiudere la Stagione il 7 maggio, l’Hammond Special Quintet, un progetto che esalta l’Organo hammond e vedrà la partecipazione del soprano Amalia Santamaria, di Francesco Vadalà all’organo hammond, di Giuseppe Santamaria al contrabbasso, di Matteo Frisenna alla tromba e di Antonio Ramires batteria.
La rassegna I Giovedì Musicali alla Sala Sinopoli, organizzata in collaborazione con E.A.R. Teatro di Messina, a partire dal 26 novembre fino al 14 aprile, completa questo ricco contenitore. Il ciclo di concerti pomeridiani infrasettimanali, dedicato soprattutto agli studenti dalle scuole all’Università e del Conservatorio ma aperto anche agli abbonati. In questa sezione, segnaliamo l’affermato chitarrista e didatta messinese Paolo Aragona, il giovanissimo, appena 15enne, pianista catanese Nicolo Cafaro, vincitore di importantissimi concorsi nazionali ed internazionali e il pianista e compositore polacco Pawel STRZELECKI.
La campagna abbonamenti per la Stagione Concertistica 2015-2016 è iniziata al Botteghino del Palacultura da giovedì 8 ottobre e proseguirà fino a venerdì 16 ottobre, dalle ore 17 alle 19, esclusi sabato e domenica, successivamente in tutti i punti vendita indicati nel programma generale. Si potrà anche sottoscrivere l’abbonamento al Palacultura il giorno del concerto inaugurale: domenica 18 ottobre, in questo caso il botteghino del Palacultura sarà aperto dalle 17.
I due enti morali comunicano di aver stipulato una convenzione con il Teatro Vittorio Emanuele per promuovere gli abbonamenti. I nostri utenti fidelizzati che volessero sottoscrivere anche l’abbonamento per la Platea o I ordine di palchi alla Stagione Lirico-Sinfonica del Teatro Vittorio Emanuele avranno diritto ad uno sconto pari al 40% del prezzo pagato per l’abbonamento (ordinario o ridotto) alla Stagione 2015-16 dell’Accademia Filarmonica e dell’Associazione Bellini. Viceversa gli abbonati della Stagione 2015/16 Lirico-Sinfonica del Teatro Vittorio potranno sottoscrivere l’abbonamento della nostra Stagione Concertistica 2015/16 con lo sconto del 15% sull’Abbonamento ordinario e del 10% sull’Abbonamento ridotto. Per poter usufruire dello sconto gli abbonati della Stagione Lirico-Sinfonica 2015-16 del Teatro V.E. dovranno sottoscrivere l’abbonamento alla nostra Stagione Concertistica SOLO ED ESCLUSIVAMENTE al botteghino del Palacultura.