Messina, Perna a un passo dall’addio: Accorinti studia il rimpasto

La Giunta è in bilico. Le dimissioni dell’assessore alla Cultura scuotono l’Amministrazione e impongono ad Accorinti una riflessione politica

perna 2Il toto-nomine per il dopo Perna è già iniziato. Il sindaco, Renato Accorinti, caldeggerebbe l’ipotesi di una riorganizzazione della Giunta, una forma di rimpasto delle deleghe legato al nome della new entry. In tal senso prende quota la candidatura di Vincenzo Cuzzola, consulente economico assai stimato negli ambienti di Palazzo Zanca che potrebbe dare una mano al vice-sindaco Guido Signorino per affrontare le criticità contabili. Due fattori, però, compromettono l’ascesa dell’ex assessore reggino: l’esautoramento de facto dell’attuale responsabile del Bilancio, invitato a collaborare in nome di una più ampia collegialità; e le polemiche che potrebbero sorgere all’interno di Cambiamo Messina dal Basso, qualora la nomina non fosse condivisa. Già ai tempi di Conti Nibali, infatti, dal movimento accorintiano vennero resistenze e obiezioni, che si tradussero poi in una burrasca politica. Ci volle una sorta di conclave civico per ritrovare l’armonia, un’armonia che oggi è importante non compromettere con scelte che potrebbero rivelarsi avventate.