Messina, lo sport in sicurezza: Gioveni rilancia sui defibrillatori durante le gare

L’utilizzo di questi strumenti può salvare la vita: da qui la richiesta all’assessore Pino, affinché si attivi per garantire la disposizione degli stessi nelle strutture che ospitano attività agonistiche

defibrillatoreGarantire la sicurezza e la salute degli atleti durante lo svolgimento delle attività agonistiche: con questo fine Libero Gioveni e Alessandro Cacciotto, rispettivamente consigliere comunale in quota Udc ed esponente consiliare della Terza Circoscrizione, hanno indirizzato una richiesta all’Amministrazione cittadina, affinché essa si erga a garante della salute degli sportivi prevenendo ogni rischio potenziale, almeno nei limiti del possibile. I due, nello specifico, hanno chiesto all’assessore Pino e al sindaco Accorinti di disporre l’uso dei defibrillatori automatici, i quali possono essere adoperati anche da personale non sanitario, qualora esso sia stato opportunamente istruito. “Se poi si pensa che, per esempio, il comune di Savoca è andato anche oltre al semplice utilizzo dei defibrillatori stipulando una convenzione anche con la Croce Rossa al fine di garantite la presenza di un’ambulanza professionale durante la disputa delle partite di calcio, ci si può forse rendere conto di come nella nostra città siamo culturalmente arretrati in tema di prevenzione sanitaria degli atleti. Insomma – concludo i due – pochi minuti potrebbero risultare davvero fatali per la vita di uno sportivo, e la triste e indimenticata vicenda del povero calciatore Morosini, purtroppo, insegna”.