Messina, incendio devasta Primo Beach: possibile cortocircuito?

Le fiamme sono divampate nella notte e una colonna di fumo ha spaventato i residenti. Tempestivo l’intervento dei Vigili del Fuoco: ore di lavoro per spegnere ogni focolaio

Vigili del Fuoco 02Un terribile incendio si è propagato nella notte in via Consolare Pompea, nel cuore della zona nord di Messina. Ad essere devastato dalle fiamme è stato il lido Primo Beach, frequentatissimo nella stagione estiva. La struttura in legno è stata letteralmente divorata dal rogo e una colonna di fumo si è levata in cielo attirando l’attenzione e le paure del vicinato. La situazione è tornata alla normalità solo in seguito all’intervento dei Vigili del Fuoco: gli uomini del corpo, comandati dal caposquadra Terranova, hanno lavorato alacremente per circoscrivere le fiamme, fino a spegnerle completamente. Dopo diverse ore l’esito della manovra è stato positivo. Dai primi rilievi delle autorità, non sembra si sia trattato di un incendio di natura dolosa: si batte, pertanto, la pista del cortocircuito, senza escludere però al momento alcuna opzione.