Messina, Gucciardi scrive al Ministero per la fusione fra Piemonte e Irccs: segnali incoraggianti

Da Roma arrivano notizie positive: l’assessorato regionale attende il via libera in giornata

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

LaPresse/Guglielmo Mangiapane

Una nota ufficiale indirizzata dall’assessore Gucciardi al Capo di Gabinetto del Ministero della Salute testimonia la coerenza del Governo regionale dopo il vertice in Prefettura d’inizio settembre. Sulle sorti del Piemonte, infatti, lo scorso lunedì Gucciardi ha inviato una richiesta di parere al Dicastero della Lorenzin, chiedendo il via libera per la fusione fra nosocomio e IRCCS Bonino-Pulejo. “La Regione Siciliana – evidenzia l’esponente della Giunta - fermo restando quanto sarà deciso dall’Assemblea Regionale Siciliana, per quanto di propria competenza, avrà l’onere di curare gli aspetti assistenziali e di natura finanziaria conseguenti a questa nuova integrazione sanitaria che, come anticipato, non potrà comunque mutare l’originaria missione dell’IRCCS. Il Ministero della Salute, cui compete la ricerca scientifica e tecnologica, siamo certi non mancherà di supportare e sostenere il rimodulato e potenziato presidio siciliano, unico IRCCS pubblico della Regione, con iniziative e percorsi sperimentali e traslazionali, coerentemente con i propri programmi nazionali che sicuramente terranno conto dell’impegno organizzativo, finanziario e gestionale della Regione” conclude Gucciardi nella sua nota. Secondo quanto trapela da Roma, il Governo in giornata dovrebbe dare via libera.