Messina, emergenza idrica: il punto dalla Prefettura

Autobotti dislocate nei punti critici. Il bilancio dal vertice con i presidenti delle circoscrizioni cittadine

poca acquaAlle 12,00 di questa mattina il Prefetto ha presieduto la riunione dell’Unità di crisi istituita in Prefettura per la gestione dell’emergenza idrica allo scopo di monitorare l’andamento dell’erogazione del servizio idrico a seguito della interruzione verificatasi nei giorni scorsi e per individuare eventuali ulteriori criticità da fronteggiare con l’azione congiunta degli Enti e Uffici coinvolti. . Alla riunione hanno preso parte il Dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale Foreste , l’Ing Capo dell’Ufficio del Genio Civile e il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco incaricati rispettivamente della vigilanza sulla redistribuzione delle autobotti comprese quelle pervenute nella giornata di ieri da parte della Protezione civile regionale e dell’Esercito, del monitoraggio dei lavori di ripristino della condotta di Fiumefreddo e del monitoraggio delle operazioni di approvvigionamento idrico. Sono altresì intervenuti all’incontro anche i Presidenti delle sei Circoscrizioni comunali affinchè la Prefettura potesse avere diretta contezza dell’andamento della distribuzione dei punti di rifornimento nei quartieri e di eventuali ulteriori criticità da attenzionare. La situazione che è stata rappresentata ha dato motivo di prevedere una distribuzione in tutte le zone della città nel pomeriggio tenuto conto che ancora alcuni villaggi e rioni non sono stati riforniti e che attraverso intese con l’Ispettorato Ripartimentale delle Foreste sono state immediatamente individuate le seguenti zone su cui verranno inviate le autobotti durante il pomeriggio: I Circoscrizione Comunale : Mili San Marco II Circoscrizione Comunale : Nuovo Piano Zona ( S. Lucia sopra Contesse) III Circoscrizione Comunale: Rione Cataratti IV Circoscrizione Comunale: V.le Regina Margherita c/o Santuario di Pompei: V Circoscrizione Comunale: Via Olimpia VI Circoscrizione Comunale: Faro Superiore Il Dirigente dell’Ispettorato ripartimentale Foreste ha fatto altresì presente che nelle parti restanti del territorio comunale l’erogazione ha raggiunto tutte le abitazioni anche se talune zone stanno ricevendo un minore afflusso in considerazione della maggiore altitudine.

Permane comunque l’esigenza di economizzaracquae l’utilizzo dell’acqua fino ad ulteriori aggiornamenti in cui si potrà dare assicurazione su un totale ripristino a regime del servizio. Per quel che concerne le criticità inizialmente segnalate dall’Azienda Ospedaliera del Papardo in relazione al consistente fabbisogno di acqua, il predetto Funzionario ha assicurato che la Struttura ospedaliera è stata rifornita di acqua e che le esigenze sono state pienamente soddisfatte. Il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ha riferito che la nave cisterna della Marnavi è regolarmente approdata alle 23,45 di ieri e le operazioni di approvvigionamento si stanno svolgendo senza ostacoli con l’immissione iniziale presso la maxi cisterna di Torre Vittoria e nelle prossime ore l’acqua potrebbe essere immessa direttamente in rete così da aumentare la pressione nelle condotte. L’Ing Capo dell’Ufficio del Genio Civile ha riferito di avere accertato che sono stati completati i lavori di saldatura della condotta e occorre completare le opere con strutture di sostegno e protezione della condotta da nuovi, eventuali smottamenti. Il Genio Civile ha altresì evidenziato la necessità di realizzare nuovi pozzi in città secondo istanze già presentate presso l’Ufficio tecnico. Nessuna problematica di rilievo è stata segnalata sotto il profilo dell’ordine pubblico. Una riunione di aggiornamento si terrà oggi pomeriggio alle 19,00 e analoghe riunioni si svolgeranno alla stessa ora nella giornata di Domenica, al fine di acquisire certezza sulla capillare distribuzione di acqua nella misura ordinaria all’intera città. L’Unità di crisi continuerà a svolgere le proprie funzioni fino a quando la crisi non sarà completamente rientrata.