Messina, D’Alia: “la chiusura del pronto soccorso del Piemonte bloccata dalla nuova legge regionale”

ospedale piemonte pronto soccorsoMi meraviglia un po’ la sortita del presidente del Comitato ‘Salvare l’Ospedale Piemonte’, Marcello Minasi,  che, da fine giurista, dovrebbe sapere come la chiusura del pronto soccorso dell’ospedale Piemonte è stata bloccata in forza della nuova legge  regionale approva dall’Ars  il 7 ottobre scorso. Infatti, tale disciplina congela la situazione esistente fino all’emanazione del decreto dell’assessore alla Salute che ridefinirà obiettivi, servizi e funzioni dell’importante presidio ospedaliero di viale Europa, con il concorso, oltre che dell’ Irccs Neurolesi ‘Bonino Pulejo’, anche  di tutti gli altri soggetti che a vario titolo garantiscono i servizi sanitari in città”. Lo afferma, in risposta al Comitato ‘Salvare l’Ospedale Piemonte’, il presidente nazionale dell’Udc Gianpiero D’Alia. “Quanto alle domande che mi si rivolgono – aggiunge l’ex ministro – rinvio al contenuto integrale della conferenza stampa di ieri che forse sarà sfuggita all’eminente magistrato. Resto, infine, ancora in attesa di risposte serie e non inutilmente polemiche da parte dell’amministrazione comunale di Messina sulle proposte che il gruppo consiliare dell’Udc ha fatto per quanto riguarda la cittadella della Cultura e quella della Salute”, conclude D’Alia.