Messina, ciclomotori nel mirino: cambiano le regole nella ZTL

La permanenza negli stalli in cui è prevista la sosta a pagamento a tariffa oraria sarà sanzionata

due-in-motorinoAll’interno della zona a traffico limitato, nel corso degli anni, è stato istituito un notevole numero di spazi destinati esclusivamente alla sosta gratuita di ciclomotori e motocicli. Il Dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha revocato l’ordinanza n. 491 del 28 maggio 2008 che consentiva la sosta gratuita degli stessi all’interno della ZTL. Pertanto è vietata la sosta di ciclomotori e motocicli (a due e tre ruote) all’interno degli stalli in cui è prevista la sosta a pagamento a tariffa oraria e può essere sanzionata, mentre è consentita per quelli a quattro ruote, con pagamento della prevista tariffa oraria ed esposizione del relativo tagliando cosiddetto “gratta e sosta”. Per gli stessi motocicli a quattro ruote, trattandosi di veicoli chiusi e dotati di targa fissa, è inoltre prevista la possibilità di ottenere il contrassegno per la sosta, rilasciato ai residenti nella ZTL.