Messina, brividi a Palazzo Zanca: maxi richiesta da parte dell’Agenzia delle Entrate

Le dissestate casse della partecipata di via Dogali rischiano di essere ulteriormente compromesse

foto tratta dai social network

foto tratta dai social network

I debiti maturati da MessinAmbiente tornano all’ordine del giorno. Palazzo Zanca, infatti, avrebbe ricevuto stamane una notifica che paventa un pignoramento, da  parte dell’Agenzia delle Entrate, per l’ammontare complessivo di 29 milioni di euro. Una bomba per la contabilità del Comune che potrebbe minare le già scarne certezze dell’assessore Guido Signorino.