Marsala, Forgione contro il suo passato. Provenzano e Gallon gli altri pezzi pregiati

rende reggina (9)Reggino di nascita, l’amaranto vestito da giovanissimo fino ad essere uno dei protagonisti di spicco con la maglia dell‘Hinterreggio. Cosimo Forgione domani affronterà il suo passato, la sua città con la maglia dei siciliani del Marsala che hanno deciso quest’estate di tesserarlo dopo le ottime stagioni di Campobasso e Reggio Calabria. Un ottima freccia nell’arco di Pergolizzi, lo scorso anno è stato uno dei giocatori più determinanti per la salvezza dell’Hinterreggio grazie alle sue 9 segnature. Dopo la trafila nelle giovanili amaranto è approdato a Campobasso dove ha giocato due buoni campionati e in quattro anni tra Molise e Calabria ha collezionato ben 101 presenze e 12 reti.

Da Reggio Calabria a Messina dove è cresciuto Girolamo Provenzano, centrocampista nativo di Partinico approdato anche lui quest’estate a Marsala. I colori giallorossi nel cuore, arriva persino l’esordio in Serie A nel 2007 contro l’Inter di Mancini. L’anno dopo sgomita in serie B sempre con la maglia dei peloritani e raccoglie 13 presenze nonostante la giovanissima età. Un giocatore esperto per la categoria, tanti campionati di Serie D e C2 alle spalle, lo scorso anno ha vestito la maglia del Due Torri.

Lo ricorderanno sicuramente i tifosi dell’Hinterreggio, l’attaccante sardo Mattia Gallon. Nella passata stagione alla corte di Ferraro ha realizzato 7 reti e ha offerto buone prestazioni. Esordio anche per lui in serie A con la maglia del Cagliari, società in cui è cresciuto. Non è un vero bomber ma sa rendersi molto pericoloso per qualunque difesa di questa categoria.