Marina di San Lorenzo (Rc): dopo dieci anni torna a riempirsi lo stadio

La squadra davanti alla ChiesaDopo oltre dieci anni torna a riempirsi lo stadio di Marina di San Lorenzo per una gara di prima squadra. Domenica scorsa, infatti, la compagine, frutto della fusione fra Condofuri e Papa Francesco San Lorenzo, militante nel campionato di seconda categoria, ha fatto il suo esordio casalingo. L’ambiente calcistico è tornato a fibrillare dopo tanti anni di oblio riportando sugli spalti tantissimi appassionati. Poco importa, se poi, il rettangolo di gioco abbia emesso un verdetto poco fortunato con una sconfitta di misura in quanto la vittoria più grande è stato riavere di nuovo una squadra per cui tifare e dei colori da difendere, per di più, insieme ai cugini della vicina Condofuri. Poche ore prima dell’incontro dell’esordio casalingo, la compagine guidata dal presidente Giuseppe Falcone, ha seguito la santa messa nella Chiesa della Santissima Trinità di Marina di San Lorenzo e, nell’occasione, il parroco, Don Giovanni Zampaglione, grande appassionato di calcio e già cappellano della Reggina Calcio, ha impartito la benedizione al neonato sodalizio sportivo. “Cari ragazzi – ha affermato Don Giovanni durante la benedizione – state sempre uniti, fate gruppo, non invidiatevi tra di voi, rispettatevi e incitatevi a vicenda. La forza di una squadra sta nel gruppo. Se un gruppo è unito e coeso allora la squadra andrà lontano. Date il massimo di voi stessi in campo e fuori, siate, come dice Papa Francesco, un esempio di lealtà, rispetto e altruismo”. “Coraggio e forza ragazzi – ha concluso il sacerdote - tutti al campo”. E la risposta del pubblico è stata convincente facendo tornare alla mente le immagini di un tempo quando nella frazione laurentina si giocava il derby fra Pro Torre e Trinità.

Giuseppe Cilione