Maltempo Sicilia, Anas: “riaperte le strade statali interrotte”

Alluvione (3)Il lavoro ininterrotto del personale e dei tecnici di Anas ha consentito la riapertura, in tempi rapidi, di tutti i tratti delle strade statali che erano stati interrotti a seguito della forte ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Sicilia nei giorni scorsi. In particolare, ieri sono stati riaperti gli ultimi tratti stradali tra le province di Palermo e Trapani. È stata infatti riaperta la strada statale 188 “Centro Occidentale Sicula”, dal km 141,000 (località Prizzi) al km 157,400 (località Lercara Friddi), in provincia di Palermo, e dal km 30,000 al km 33,000 (nel comune di Salemi), in provincia di Trapani. Inoltre, è stata ripristinata la circolazione sulla strada statale 119 “di Gibellina” tra il km 30,000 (località Gibellina) e il km 40,000 (località Santa Ninfa), in provincia di Trapani. Solo nelle zone più critiche hanno operato oltre 50 uomini di Anas, coadiuvati da 30 addetti delle imprese di pronto intervento, che hanno rimosso le ingenti quantità di fango e detriti, al fine di ripristinare il regolare flusso del traffico. Il lavoro svolto H24 dal personale Anas, fin dalle prime ore dell`emergenza maltempo aveva inoltre consentito già nei giorni scorsi di riaprire i tratti stradali lungo le statali 121 “Catanese”, 186 “di Monreale”, 189 “della Valle del Platani” e 643 “di Polizzi”. Proseguono, infine, gli interventi lungo varie strade statali per completare la rimozione dei detriti e del materiale fangoso, la pulizia del piano viabile e il ripristino dei danni provocati dal maltempo.