Liliana Crisafulli è Miss Sunshine 2015: intervista alla 20enne milazzese

Liliana Crisafulli Miss Sunshine 2015Col suo sguardo dolce e luminoso, i suoi occhi castano chiari dalla sconfinata espressività, la statuaria bellezza di un metro e settantadue nonché per la sua spiccata intelligenza Liliana Crisafulli, ventenne milazzese, ha riscosso un tanto grande consenso di pubblico ed il giudizio positivo della giuria tecnica nelle diverse fasi delle selezioni da conquistare nell’estate appena trascorsa il titolo di “Miss Sunshine 2015”, che le permette di collaborare professionalmente con l’agenzia “J and G Fashion Events” di Jennifer Mazzeo e Giuseppe Crisafulli in tutte le iniziative di prossima realizzazione. Nel corso di un incontro con i titolari l’occasione è stata propizia per effettuarle un’intervista.

Chi è Liliana Crisafulli?

“Sono una studentessa, che, dopo avere conseguito il Diploma di perito chimico, si è iscritta alla Facoltà di Scienze Gastronomiche nell’Ateneo peloritano. Mi reputo una persona determinata e mi adopero costantemente per raggiungere gli obiettivi, che mi prefiggo”.

Cosa l’ha spinta a partecipare alla prima edizione di “Miss Sunshine”?

“Mi è sempre piaciuto partecipare ai concorsi di bellezza ed ho voluto provare. Mi sono impegnata con tutte le mie attitudini e probabilmente per questo sono stata premiata”.

Da quanto tempo partecipa ai concorsi di bellezza?Liliana Crisafulli in abito lungo

“All’incirca da quattro anni e, dopo avere preso un anno sabbatico, ho ripreso questa estate”.

Cosa rappresenta la passerella allorquando si esibisce nei défilé?

“Essa è il momento in cui esprimo me stessa mediante il portamento, il sorriso e l’abbigliamento”.

Qual è la sua concezione della moda?

“La moda è una tendenza dettata dalle più importanti maison in base a regole imposte dal marketing. Ritengo tuttavia che si possa seguire la moda rimanendo coerenti con il proprio stile”.

Quali doti deve possedere oggigiorno una modella per essere famosa?

“Fondamentale risulta essere la versatilità, poiché non esiste la specializzazione in un ruolo rigidamente settoriale: infatti, l’approccio poliedrico consente di cogliere maggiori opportunità lavorative”.

La bellezza è importante soltanto per la società dell’apparire o vale anche nella società dell’essere?

“Indubbiamente è importante per l’apparenza, ma la propria personalità costituisce un elemento indispensabile per lasciare sempre un’impronta di se stessi senza condizionamenti nell’indossare ciò che si preferisce”.

Lei ha vinto la prima edizione di Miss Sunshine. Quali sono state le sue sensazioni immediate?

“Innanzitutto contentezza e stupore; successivamente curiosità di conoscere i dettagli della collaborazione con la J and G Fashion Events”.

Per un anno presenzierà a tutte le manifestazioni organizzate da Jennifer Mazzeo e GiuseppeLiliana Crisafulli, Giuseppe Crisafulli, Jennifer Mazzeo Crisafulli. Il suo operato sarà ricettivo o cooperativo?

“Se mi daranno la possibilità di proporre idee e suggerimenti, sarò felice di offrire loro il mio apporto costruttivo”.

Quali saranno i suoi progetti futuri?

“In questo campo non ho progetti ben definiti, data l’interpretazione prettamente ludica con cui l’ho concepita. Il mio obiettivo è conseguire la Laurea universitaria, ma, qualora dovesse presentarsi un’occasione nell’ambito della moda e dell’arte, sarei ben propensa a coglierla al volo”.

Liliana Crisafulli racchiude tutte quelle qualità richieste dall’attuale realtà lavorativa ed in particolar maniera dal contesto delle sfilate, che grazie anche alla cooperazione con la “J and G Fashion Events” non mancheranno di trasformarla in un’avvenente top model.

Foti Rodrigo